Il sospetto: appartamento a luci rosse accanto alla chiesa del Sacro Cuore

L’alcova si troverebbe in pieno centro ad Ancona in via Maratta

Torna la prostituzione nel quartiere Adriatico ad Ancona. Questa volta a stuzzicare la curiosità dei residenti della zona una alcova che si trova in via Maratta, una strada parallela a corso Amendola nel cuore del rione Adriatico. Secondo una prima indiscrezione all’interno dell’appartamento ci sarebbe una sola ragazza ad esercitare il mestiere più antico del mondo, che peraltro è stato depenalizzato come reato sempre che dietro non ci sia una forma di sfruttamento della prostituzione condotta da terze persone. L’Alcova si troverebbe proprio accanto alla canonica della chiesa del Sacro Cuore sempre in via Maratta. A notare strani movimenti, alcuni residenti della zona che avrebbero notato un passaggio piuttosto anomalo nell’androne del condominio a qualsiasi ora del giorno e della notte. Qualcosa sembra legare queste persone, ovvero il telefono tenuto in mano, segno tangibile che la stessa ragazza dall’appartamento guida i clienti sul posto. Nonostante ciò, si tratta di una presenza piuttosto discreta, un vero e proprio fantasma ma in carne ed ossa che al momento non ha creato nessun tipo di problema all’interno del condominio, che peraltro conta numerose famiglie. Non è detto che questa ragazza si fermi a lungo in via Maratta, anche per il fatto che spesso e volentieri chi affitta questi appartamenti lo fa per poche settimane. A volte giorni. Contratti di locazione che poi vengono regolarmente registrati con i proprietari degli immobili che nella stragrande maggioranza dei casi sono all’oscuro di quello che accade. Non è la prima volta che nel quartiere Adriatico si segnalano case a luci rosse. Tempo addietro due ragazze esercitavano il mestiere più antico del mondo in via Toti, una traversa del Viale della Vittoria cosi come non è la prima volta che l’amore a pagamento si ritrova a due passi da luoghi di culto e canoniche in genere. In via Grazie da anni una prostituta esercita in un appartamento il cui portone di accesso si trova a pochi metri dalla residenza delle suore.

Claudio Comirato
Author: Claudio Comirato

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS