Il sogno di Campana: “Giocare con la Maceratese in Serie D”

ECCELLENZA – Il capitano giura amore verso i colori biancorossi: “Voglio vincere con questa maglia, per farlo dobbiamo perdere meno punti possibili”

di Michele Raffa

Il cammino della Maceratese fin qui è molto convincente. La capolista dista solo un punto e la vittoria col Portorecanati, tutt’altro che scontata, è servita ancor più come iniezione di fiducia per i biancorossi guidati da capitan Campana. E’ lui l’anima del centrocampo di Marinelli, un ragazzotto di Cingoli classe ’95, così giovane e già padrone al braccio di un simbolo che vale tanto per l’intero ambiente maceratese. “La pressione qui è tanta e la piazza è sempre pronta a farsi sentire – afferma il centrocampista – Se la Maceratese non vince, in tanti sono pronti a puntarti il dito contro. Noi però dovremo stare attenti, insieme ad Atletico Ascoli e Civitanovese siamo le favorite e questo campionato lo vincerà solo chi perderà meno punti per strada“.

Come spiega lo stesso Campana, le ambizioni della Rata sono elevate, ci mancherebbe altro, ma quando lo scorso anno aveva deciso di tornare in biancorosso, in mente aveva già un piano ben preciso, come rivela nel corso della trasmissione Le Marche Nel Pallone in oda su Tvrs. “Il mio sogno è arrivare con la Maceratese prima in Eccellenza e poi in serie D, un’occasione preziosa che potrebbe permettermi di crescere come giocatore. Ci terrei molto affinché ciò si realizzasse proprio indossando questi colori, a partire da quest’anno. Differenze? In D è innegabile che ci siano giocatori molto forti e di qualità. Sicuramente cambia tanto l’intensità degli allenamenti e delle partite. Credo che sia proprio questa la grande differenza tra una Promozione e la quarta serie”.

Campana ha le idee chiare, ma da qui fino a fine campionato sarà il campo a parlare per lui e per la Maceratese che nel prossimo weekend sarà impegnata in casa del Monticelli relegato nei bassifondi della classifica, ma che venderà cara la pelle così come ha fatto finora. Un avversario da prendere con le pinze e quando Campana diceva “vince chi perde meno punti” si riferiva proprio a questo tipo di partite che la Rata ha l’obbligo di non sbagliare.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS