Il Sindaco Bartocci: “I gruppi di ragazzi sono la più pericolosa forma di trasmissione”

Luigi Bartocci, Sindaco di Esanatoglia

L’appello: “Non si possono controllare, quindi mi rivolgo a voi genitori”

L’emergenza Coronavirus non è finita. A questo proposito, il Sindaco di Esanatoglia, Luigi Nazzareno Bartocci, si rivolge a tutti i genitori della città riportando una parte del Dpcm che vieta ai minori di uscire e soprattutto di incontrarsi in assembramento tra amici. “Sono costretto a ricordarlo a voi genitori”.

Da decreto si legge: “Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; è consentito svolgere individualmente, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, attività sportiva o attività motoria, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività”. Visti gli assembramenti del weekend, il primo cittadino ha voluto avvisare nuovamente gli esanatogliesi a non vanificare quanto fatto fino a questo momento mantenendo la distanza sociale e indossando le mascherine di protezione.

“Non è solo un divieto, – continua il Sindaco Bartocci richiamando i cittadini al buonsenso – così come ricordo che sono tutti chiusi i giardini pubblici e le aree gioco. I gruppi di ragazzi che si incontrano e vanno a giocare insieme con palloni o altro o che utilizzano insieme pubbliche attrezzature, non sono controllabili e soprattutto, sono la più pericolosa forma di trasmissione. Questo è un ulteriore appello al vostro buonsenso. Sono situazioni sanzionabili; utilizzate cervello e buonsenso” – conclude.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia