Il Santuario di Campocavallo, tra bellezza e spiritualità

Si narra che il 16 giugno 1892 ci fu un miracolo nell’immagine sacra della Madonna

Un luogo spirituale e allo stesso tempo suggestivo: è il Santuario di Campocavallo. Il santuario Beata Vergine Addolorata è costruito tra l’800 e il 900 in onore delle Madonna Addolorata. A 2.5 chilometri dal centro di Osimo, in località appunto Campocavallo, sorge il santuario di stile neo-gotico contemplato a seguito del miracolo della sacra immagine della Madonna dei Sette Dolori.

Si narra che il 16 Giugno 1892, durante la messa, l’effige della Nostra Signora dei Sette Dolori fu vista lacrimare e muovere gli occhi da tutti i presenti. Il prodigio si ripeté per ben dieci anni consecutivi e frequenti furono le guarigioni miracolose che attirarono al santuario numerosi devoti pellegrini. Ancora oggi si ringrazia la Madonna per il gesto con la Festa del Covo: i contadini dopo la mietitura portano i covoni di grano al santuario per comporre un monumento alla Madonna.

Il santuario è un luogo attrattivo anche per la sua particolare architettura. Su disegno dell’architetto Costantini, il plesso religioso è uno dei ultimi capolavori del periodo gotico. Da lontano è subito riconoscibile per il campanile e per i pinnacoli ornamentali che svettano verso l’alto. Da vicino si rimane affascinati per la semplicità delle linee rinascimentali e per le ampie arcate. Al suo interno tre navate. La pianta è a croce latina e nell’abside domina la figura di Nostra Signora dei Sette Dolori.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS