Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Il Questore Pignataro incontra gli alunni della scuola materna di Porto Potenza Picena – FOTO

img

Gli agenti sono andati a ringraziare la piccola Paola che in una lettera li aveva paragonati a degli angeli che proteggono i bambini

Dopo il grave fatto accaduto presso la Questura di Trieste l’8 ottobre scorso a seguito del quale hanno perso la vita due giovani poliziotti, una bambina di soli 5 anni –Paola – accompagnata dai familiari, ha consegnato con grande emozione due fogli con disegni e scritte in stampato da lei stessa realizzati, con i quali aveva ringraziato la Polizia per il suo operato, paragonando i poliziotti a degli angeli che proteggono i bambini per sempre. La deliziosa piccola si era fatta portavoce anche dei suoi compagnetti della Scuola Materna di Porto Potenza Picena che frequenta.

Ieri mattina il Questore di Macerata Antonio Pignataro, rimasto colpito dalla sensibilità della bambina e dei suoi compagnetti, ha voluto ricambiare il gesto facendo visita alla scuola materna di Porto Potenza Picena dove ad accoglierlo, oltre a 50 bambini, alle suore dell’Istituto e alle educatrici, vi era anche il comandante della locale Stazione Carabinieri Maresciallo Capo Alessio Alberigo e il sindaco di Potenza Picena Noemi Tartabini a cui il Questore ha manifestato il proprio plauso per l’impegno profuso per gli interventi attuati recentemente dall’Amministrazione comunale a tutela dei minori in difficoltà e dei diversamente abili, per cercare di soddisfare le sempre più numerose richieste per il sostegno delle predette categorie sociali.

Il Questore è stato accolto con grande entusiasmo dai bambini ai quali, con parole semplici e adeguate alla loro tenera età, ha spiegato i compiti della Polizia e il lavoro che i poliziotti svolgono con grande sacrificio ogni giorno per garantire la tranquillità di tutti e in difesa delle persone, di quelle più deboli e soprattutto dei bambini.

Emozionante il momento in cui all’interno della grande aula hanno risuonato le note dell’inno nazionale che I bambini hanno ascoltato con la mano sul petto. Poi è stato regalato il cappellino con il logo della Polizia di Stato a tutti I piccolo che hanno consegnato al questore i disegni che ognuno di loro aveva preparato in vista della visita aventi come oggetto la Polizia e il lavoro dei poliziotti.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
error: Contenuto protetto !!