Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Il pullman non si ferma e l’arbitro resta a piedi: “Prendi il taxi, ti rimborsiamo la corsa”

/
img

CALCIO – Andrea Di Noia doveva arbitrare a Monte Urano, l’azienda titolare degli autobus di linea si è occupata personalmente di rimborsare il viaggio del direttore di gara

Doveva prender il pullman Macerata-Fermo diretto a Monte Urano, ma a causa di un’incomprensione dell’autista, l’autobus non si ferma e il direttore di gara resta a piedi. È quanto successo ad Andrea Di Noia, arbitro della sezione di Macerata e originario della Puglia, nonché studente universitario fuorisede laureando in Scienze della Comunicazione. Designato per la sfida di Terza categoria tra Atletico Monturano 84 e Lorese l’arbitro, come di consuetudine da due anni a questa parte, utilizza i mezzi pubblici per spostarsi da Macerata verso i campi sportivi della regione. Questa volta però, è accaduto l’inverosimile. L’ultimo autobus di linea a disposizione per arrivare in orario alla partita, in programma alle 14.30, non si è fermato. Immediatamente il signor Di Noia si è rivolto all’azienda proprietaria dei pullman di linea denunciando il disagio creato da un proprio autista. “Prendi il taxi, inviaci la fattura e ti rimborsiamo la corsa”, la cordialità e la disponibilità dall’altra parte del telefono ha spiazzato il direttore di gara che è riuscito, seguendo l’indicazione della segretaria e dopo alcuni patemi d’animo, ad arrivare in perfetto orario (anche prima del pullman) al campo sportivo Sant’Andrea di Monte Urano per poter arbitrare regolarmente la partita.

m.r.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar