“Il principe azzurro è rimasto con la scarpetta in mano”, l’affondo caustico di Gianni Balloni

Ironia pungente sul passaggio all’opposizione di Giorgio De Vecchis

“A mezzanotte Biancaneve si ritrova sulla carrozza di Cenerentola ritrasformata in zucche e il principe azzurro rimane con la scarpa in mano”, ironizza sul Consiglio comunale del 29 settembre Gianni Balloni, ex capogruppo di Fratelli d’Italia.

“Forse ho fatto un po’ di confusione – continua – ma annoiandomi davanti alla televisione tra programmi politici post elettorali, la sera del 29 settembre mi giungono messaggi che mi suggeriscono di seguire via streaming il Consiglio Comunale, così ho assistito al ripetersi della bellissima fiaba”.

Balloni dipinge Giorgio De Vecchis con pungente ironia: “Biancaneve e i sette nani in alto, il principe azzurro in basso, principe che quando era all’opposizione dell’amministrazione di centrodestra di cui facevo parte, si sforzava ed affannava a spiegarci come governare, ora che il principe è in maggioranza, pare, voglia illustrare come si faccia invece opposizione tornandovi, rivalutando così il poco, a suo dire, di prima, rispetto al nulla, dico io, di oggi. Nonostante tutto la mia simpatia va da sempre al principe”.

Balloni non ha digerito l’uscita dall’aula di Fratelli d’Italia, che commenta con un bicchierino di amaro: “A proposito, forse una maggiore chiarezza si poteva auspicare dai consiglieri del mio centrodestra che hanno preferito allontanarsi dal voto in merito alla vicenda della Picenambiente, ovvero se trattasi di azienda a controllo pubblico o a partecipazione pubblica. Ma su questo argomento – conclude Balloni – dalla fiaba si passa al teatro”.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS