Il Potenza Picena ospita la capolista, Mercuri: “Tre punti fondamentali, lo Scarfiotti sarà una bolgia”.

PROMOZIONE B – Il centrocampista giallorosso pronto alla sfida col Valdichienti: “La squadra ha tutte le carte in regola per fare bene”. Fischio d’inizio domenica alle 15

di Michele Raffa

Leggendo la classifica il risultato sembrerebbe già scritto. Allo Scarfiotti però, nella tana del Potenza Picena, nulla è dato per scontato. A far visita ai giallorossi sarà la capolista Valdichienti Ponte, unica squadra ancora imbattuta nel girone B, la quale si ritroverà di fronte una formazione che naviga sì in zona play out, ma tra le mura amica recentemente è riuscita a mettere ko la Civitanovese grazie anche ai rinforzi arrivati nel mercato invernale. Uno su tutti quello di Andrea Mercuri il quale, nonostante la giovane età (classe ’99) si è già impossessato della cabina di regia del centrocampo giallorosso. L’ex Portorecanati ha dato fluidità alla manovra di gioco dei potentini, rendendoli sempre più imprevedibili dal primo minuto fino al triplice fischio. “Veniamo da una sconfitta – afferma Meruci – ma la squadra ha la maturità giusta per affrontare partite simili e portare a casa una vittoria che per noi sarebbe importantissima in una classifica così corta. In casa abbiamo dato già prova di quello che sappiamo fare, rimontando e battendo la Civitanovese in cinque minuti. Il mio arrivo? Nonostante le 15 presenze col Portorecanati, non era più l’ambiente ideale per me. L’opportunità del Potenza Picena mi è stata servita su un vassoio d’argento e non ho potuto rifiutare. Ormai sono due mesi che lavoro con loro e l’amalgama man mano sta prendendo forma. Sin da subito ho sentito la fiducia del gruppo, forse bisognava adattarsi un po’ al gioco della Promozione rispetto a quello proposto dall’Eccellenza, ma sono sempre stato a mio agio”. Lo Scarfiotti è solito essere uno stadio molto caldo con la tifoseria a due passi dal rettangolo di gioco, ciò potrebbe influire e non poco sul match. “È un pubblico straordinario che capisce le difficoltà della squadra, ma riconosce anche il valore della rosa e in partite simili sa essere il dodicesimo uomo in campo”.

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS