Il Perugia fa poker: imbarazzante figura dell’Ascoli in Coppa Italia

L'Ascoli esce a testa bassa dalla Coppa Italia

Goleada della squadra di Caserta, il Picchio mai davvero in partita

L’Ascoli esce dalla Coppa Italia 2020-2021 perdendo malamente al Del Duca contro il Perugia. La partita, che è stata tutta in mano alla formazione di Caserta, termina 4 a 1 per gli ospiti. Mister Bertotto, a cavallo tra la sfida di Brescia e quella contro il Lecce di sabato, opta per diversi cambi in formazione. Sarr in porta, Ghanzoini e Sini con Corbo e Sarzi Puttini in difesa, mentre a centrocampo spunta ancora Cavion da titolare assieme ad Eramo e Donis. Davanti terzetto inedito con Mallè, Vellios e Matos. Confermato il 4-3-3 con modulo a specchio per Caserta e il suo Perugia. In attacco il marchigiano Melchiorri, in porta invece Fulignati. Solo in panchina l’ex Falzerano.

Al 5′ pericolo l’Ascoli con un azione in solitaria di Eramo che sgancia un tunnel sull’avversario al limite dell’area e calcia potentissimo trovando la risposta di Fulignati con i pugni. Questa prima scintilla sveglia però il Perugia che gioca meglio e trova il vantaggio al 12′: punizione dal limite sventagliata in area, sponda di Lunghi che trova tutto solo in area piccola Rosi che semplicemente appoggia in rete da due passi. La squadra di Caserta domina e arriva al raddoppio al 24′. Finta al limite di Murano per Melchiorri che restituisce a Murano. L’attaccante prova la conclusione dalla mezzaluna che radente sbatte sul palo interno e termina in rete. Se nella prima rete l’errore è stato di tutta la retroguardia bianconera, questa volta il portiere Sarr non è sembrato irresistibile. Una prima frazione con il freno tirato per gli ascolani che non riescono ad imbastire una vera e propria azione da gol mentre il Perugia cala il tris. A cinque minuti dal termine dei quarantacinque è Dragomir che sfrutta l’errore di Ghazoini e con il piatto batte Sarr per la terza volta. Il primo tempo finisce con la parata del portiere bianconero su un destro di controbalzo di Lunghi.

Nella ripresa mister Bertotto cambia praticamente tutto: dentro Semeraro, Saric, Chiricò e Cangiano, fuori Sarzi Puttini, Cavion, Mallè e Matos. Questa girandola però non porta a nulla di buono visto che dopo un solo giro di lancette il Perugia fa poker. Lunghi arriva facilmente in area di rigore con ingenuità di Semeraro. Il perugino con il destro batte ancora una volta Sarr. Al 50′ corner di Chiricò con un batti e ribatti in area del Perugia ma la difesa ospite riesce a spazzare prima di qualsiasi tap in. Risponde ancora la squadra di Caserta sette minuti più tardi con un cross rasoterra di Sounas che trova la corrente Murano in area piccola. L’attaccante però si mangia clamorosamente il gol. L’Ascoli prova a scuotersi al 60′ quando Saric prova a correre sulla sinistra offrendo in area a Chiricò ma è bravo Fulignati con deviazione bassa. Due minuti più tardi ci prova invece Vellios con l’interno ma il debole tiro finisce ancora tra le braccia del portiere avversario. Match praticamente finito a più di un quarto d’ora dal novantesimo con giropalla soprattutto perugino ma anche ascolano. L’Ascoli ha un paio di occasioni e trova almeno il gol che salva parzialmente la faccia. Bella rete di tacco da parte di Ghanzoini che al 90′ sfrutta la situazione da calcio piazzato per accorciare le distanze.

ASCOLI-PERUGIA 1-4

ASCOLI (4-3-3): Sarr; Ghazoini, Corbo, Sini, Sarzi Puttini (46′ Semeraro); Eramo, Donis (63′ Costa Pinto), Cavion (46′ Saric); Mallè (46′ Chiricò), Vellios, Matos (46′ Cangiano). A disp.: Leali, Pucino, Petrucci, Padoin, Avlonitis, Lico, Bajic. All. Bertotto.

PERUGIA (4-3-3): Fulignati; Rosi (46′ Sounas), Negro, Angella, Righetti; Dragomir (55′ Moscati), Burrai, Kouan (46′ Cancellotti); Longhi, Murano (61′ Bianchimano), Melchiorri (55′ Elia). A disp. Baiocco, Sgarbi, Crialese, Falzerano, Tozzuolo. All. Caserta.

ARBITRO: Massimi di Termoli

NOTE: ammoniti Ghazoini (A), Sarzi Puttini (A), Murano (P), Lunghi (P), Cangiano (A). Rec. 0′ pt, 3′ st.

MARCATORI: 12’pt Rosi (P), 24’pt Murano (P), 41’pt Dragomir (P), 1’st Lunghi (P), 44’st Ghazoini (A)


Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia