Il Papa a Loreto il 25 marzo. Ipotesi suggestiva: una visita anche ai luoghi del sisma

Ad annunciare l’arrivo nelle Marche del Santo Padre é stato il vescovo di Loreto, mons. Dal Cin

Papa Francesco sarà in visita a Loreto il 25 marzo prossimo, solennità dell’Annunciazione. Ma, questa, potrebbe non essere la sorpresa più grande. C’é fibrillazione, infatti, nelle diocesi dell’entroterra marchigiano perché nei giorni scorsi, proprio in preparazione della visita del Santo Padre a Loreto, mons. Leonardo Sapienza, reggente della Prefettura della Casa Pontificia, non si é limitato ad una visita nella sola cittadina dorica, ma ha esteso la sua permanenza nelle Marche per visitare alcuni dei centri più colpiti dal sisma del 2016.

Certo é che si tratta di una ipotesi suggestiva. E che, chiaramente, la visita del Papa non é cosa che si organizza velocemente. Ma non si può del tutto escludere che dopo Loreto il Santo padre potrà tornare di nuovo nelle Marche per visitare quei luoghi messi in ginocchio dal sisma del 2016.

Ad annunciare l’arrivo a Loreto di Papa Francesco é stato l’arcivescovo Fabio Dal Cin ieri sera durante il Rosario. “Verrà come pellegrino alla Santa Casa, tra le cui pareti la giovane Maria di Nazareth ha detto il suo Sì al disegno di Dio” ha spiegato il presule, esprimendo “commossa gratitudine per questa visita che per tutti noi è un evento di grazia, un onore per questa Città e per la nostra terra marchigiana”. La visita del Pontefice non ha carattere ufficiale, è stato detto al termine del Rosario, ma vuole conservare uno stile di sobrietà: la partecipazione è aperta a tutti ed è gratuita, non ci sono biglietti da acquistare; tutti i partecipanti, inclusi sacerdoti e religiosi, troveranno posto in Piazza della Madonna, nel corso Sisto V, nelle piazze e luoghi attorno al santuario adeguatamente predisposti per seguire l’evento. E’ la seconda visita di Francesco nelle Marche dopo la tappa di Arquata, nelle zone del sisma nel 2016.

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS