Il Monticelli ammaina una bandiera: bomber Rosati dice addio

PROMOZIONE – L’attaccante era tornato la scorsa estate

Un pezzo di storia biancazzurra decide di non proseguire. Matteo Rosati saluta il Monticelli dopo una stagione. A dire la verità il campionato 2022-23 è stato quello del ritorno, visto che l’attaccante classe ’87 ha vestito la maglia biancoazzurra dal 2007 al 2013 collezionando 144 presenze e 43 gol. Nella stagione appena conclusa è sceso in campo per 18 volte, 16 in campionato e 2 in coppa, realizzando due gol (uno contro la Passatempese e uno contro il Castel di Lama in coppa), facendo salire la statistica a 45 gol in 162 presenze totali con la maglia del Monticelli. “Pur partendo quasi sempre dalla panchina, si è sempre contraddistinto per serietà e attaccamento alla maglia rivelandosi un esempio per i compagni – scrive il club – Il presidente Castelli e tutta la società salutano e ringraziano Matteo per tutto quello che ha fatto per il Monticelli negli anni. Matteo ha legato indissolubilmente il suo nome a quello del Monticelli. Bomber Rosati non si dimentica”.

Nel frattempo in casa biancazzurra continuano le riconferme per il gruppo squadra. Vestirà la maglia del quartiere ascolano per il terzo anno consecutivo il difensore centrale classe 2003 Nicolò Fattori, con lui anche il centrocampista classe 2001 Lorenzo Santoni. A loro si aggiungono i già confermati Paolini, Vespa e Vallorani. La società parlerà anche con i grandi nomi che hanno composto la rosa della passata stagione: da Natalini a Raffaello, passando per Iachini e Gibellieri, non tralasciando il capitano, Damir Alijevic, che ha chiuso il campionato con il doppio ruolo di allenatore-giocatore.

Matteo Rossi
Author: Matteo Rossi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS