Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Il Montegiorgio spaventa la Fermana, i canarini vincono in rimonta al fotofinish

img
La Fermana al Tamburrini evita d'un soffio la sconfitta col Montegiorgio

CALCIO D’ESTATE – Il rigore di Petrucci e l’autorete di Rozzi a tempo scaduto valgono il 4 a 3 per i gialloblu sul campo degli uomini di Baldassarri

di Lorenzo Attorresi

La Fermana fatica con il Montegiorgio in un Tamburrini dove storicamente, nei test precampionato degli ultimi anni, dovuto sudare le proverbiali sette camicie. I canarini, sempre a rincorrere, hanno alla fine vinto 4 a 3 ribaltando la situazione a tempo scaduto grazie al rigore del pari di Petrucci e ad un’autorete emersa da un rimpallo in area su corner. I padroni di casa, militanti in D, si sono fatti valere andando sempre in vantaggio fino al 3-2.

Con due gol in seguito ad azioni di palla inattiva, il Montegiorgio era volato via grazie ai difensori Di Nicola e Gnaldi, mentre la retroguardia diretta dell’ex Ferrante si occupava di Cognigni ancora un po’ pesante nonostante il gol di testa con cui l’ariete fermano ha accorciato sfruttando un servizio di Bacio Terracino a pochi secondi dal duplice fischio. Proprio l’ex Teramo è stato uno dei più brillanti sulla fascia, creando scompiglio e superiorità numerica: non a caso proprio Bacio, esterno nel 4-3-3, è riuscito a pareggiare ad inizio ripresa ribadendo di giustezza in porta dopo una parata di Marani su Cognigni.

Quando Destro ha varato il 4-4-2 ancor più offensivo, con Petrucci, Zerbo, Cognigni e Liguori deputati a far male, gli ospiti hanno però incassato il 3-2. Lancio dalle retrovie per la fuga di Osorio, l’arbitro non segnala il fuorigioco (anche Destro ha protestato) e il portiere Palombo ha sgambettato il cubano in area. Rigore che lo stesso Osorio ha segnato spiazzando Palombo. La tigna di una squadra di Serie C si è vista negli ultimissimi secondi, con la Fermana vogliosa di emergere. E così è stato. 4-3 il finale, scaturito quando il Montegiorgio era imbottito di ragazzini.

In generale, la Fermana deve ancora trovare fluidità di manovra e alzare l’attenzione in fase difensiva. Le gambe per forza di cose non sono leggere ma per limare la condizione in vista dell’esordio in campionato mancano ancora 11 giorni. Domenica altro test a Recanati contro una squadra di Serie D: al Tubaldi si giocherà alle ore 18.

Il tabellino

MONTEGIORGIO – FERMANA 3-4

MONTEGIORGIO (4-3-3): Mercorelli (1’st Marani); Lattanzi (1’st Tassetti), Ferrante (16’st Monti), Gnaldi (1’st Baraboglia), Di Nicola (16’st Rozzi); Alighieri (16’st Emiliozzi), Omiccioli (16’st Mennecozzi), Trillini (1’st Mejias) Pampano (16’st Tracanna), Marchionni (16’st Osorio), Mariani (A disp: Marziali) All: Baldassarri.

FERMANA (4-3-3): Palombo; Soragna (1’st Bellini), Manetta, Mane (1’st Scrosta), Sperotto; Mantini (14’st Zerbo), Isacco, Urbinati (30’st Giorgio); Fiumicetti (1’st Petrucci), Cognigni (30’st Pedroni), Bacio Terracino (14’st Liguori) (A disp: Renzi, Comotto, Giorgio, Pedroni) All: Destro.

ARBITRO: Verrucci di Fermo.

RETI: 23’pt Di Nicola, 42’pt Gnaldi, 43’pt Cognigni, 8’st Bacio Terracino, 30’st Osorio (rigore), 46’st Petrucci (rigore), 49’st autorete Rozzi.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
error: Contenuto protetto !!