Il maltempo piega la costa marchigiana, le giocatrici aiutano il presidente onorario

Le giocatrici del Città di Falconara al lavoro

FUTSAL FEMMINILE, SERIE A – Pala in mano per le ragazze del Città di Falconara che hanno liberato le parti esterne del ristorante Berardi

Hanno rinunciato al loro giorno libero per dare una mano a un amico. Mattinata alternativa per le giocatrici del Città di Falconara che attorno alle 10 si sono ritrovate, insieme a staff tecnico e dirigenti, al ristorante Berardi sul lungomare di Marina di Montemarciano sferzato nelle ore precedenti dalla mareggiata.

Pala in mano per liberare le parti esterne da quintali di ghiaia che si sono accumulate sotto l’andare costante del moto ondoso che a Marina significa da anni erosione e danni agli chalet e alla strada. Un problema irrisolto che si ripresenta con costanza. Oltre che da Berardi, danni anche negli altri locali del lungomare, a partire dalla La Playa – Eden Park a scendere verso sud.

Il gruppo del Città di Falconara

“Alberto sa che quando serve noi ci siamo – ha detto Erika Ferrara – Mandiamo un messaggio che bisogna essere presenti in aiuto alle persone che hanno bisogno di una mano”. “Non abbiamo fatto altro che rispondere a una richiesta del nostro amico Alberto – ha aggiunto Guti – La solidarietà è importante sempre a maggior ragione ora che ci sono tante persone in difficoltà per vari motivi”.

Le Citizens erano intervenute per aiutare Alberto Berardi, presidente onorario della società di via dello Stadio, già a novembre dello scorso anno. Allora i danni erano stati anche più ingenti. “Stavolta – spiega Berardi – la costa è stata colpita più a nord ma non possiamo stare tranquilli perché la questione erosione è presente da anni e non è stata mai risolta. Con il Città di Falconara c’è questa grande amicizia reciproca che va avanti da anni”.