Il Made in Marche protagonista a Expo Dubai

Racconto multimediale dell’agenzia di comunicazione pesarese Acanto

Le Marche protagoniste a Expo Dubai anche grazie all’agenzia di comunicazione pesarese Acanto che ha curato il racconto multimediale lungo la facciata di Padiglione Italia.

L’agenzia, con una forte specializzazione in grafica animata 2D e 3D, web motion design, infographic e interactive design, partecipa a Expo come “technical supporter” di Padiglione Italia: ha realizzato una serie di video clip che saranno proiettati, per tutta la durata della manifestazione sull’innovativa facciata multimediale della struttura ideata per mettere in scena con creatività e innovazione la bellezza che unisce le persone (il progetto è firmato da Carlo Ratti, Italo Rota, Matteo Gatto e F&M Ingegneria).

“Contribuire con creatività a questo progetto è per Acanto motivo di grande orgoglio – dice Carlo Beccatti, co-founder di Acanto -. Già da anni siamo presenti nell’area medio orientale con una sede e personale stabile e siamo ben consapevoli dell’importanza di Expo Dubai in questo momento storico. Abbiamo sempre puntato sulla nostra radice italiana per promuovere stile e tecnologia alle aziende con cui collaboriamo. Essere protagonisti del primo messaggio che l’Italia esprime avvicinandosi al proprio padiglione di Expo 2020 è il massimo a cui potevamo ambire.

L’agenzia in questi anni ha sviluppato una visione sempre più internazionale, anche grazie alle nuove sedi di Milano e Dubai, mantenendo salde nel territorio le radici della propria identità e dei propri valori. La rotta di Acanto verso il Medio Oriente ha inizio nel 2017, anno in cui l’agenzia apre la sede a Dubai.
“La nostra presenza sul territorio emiratino e la successiva apertura dell’ufficio di Milano – aggiunge Fabio Balista, head of sales (direttore delle vendite) dell’agenzia – ci hanno permesso di entrare in contatto con Assolombarda e partecipare ai primi tavoli di lavoro nei quali Padiglione Italia stava selezionando partner e supporter di rilievo che dessero un importante contributo alla realizzazione di quello che oggi, durante i prestigiosi Construction Innovation Awards, è stato insignito del premio come miglior progetto imprenditoriale dell’anno”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia