Il grande bluff Blondett-Foggia: “La verità? Non abbiamo contattato nessuno”

Il difensore della Fermana Edoardo Blondett

SERIE C – Il ds dei pugliesi Peppino Pavone scopre le carte: “Era solo un’idea, poi nel calcio mai dire mai”

“Trattativa in stato avanzato”, “Affare che sta quasi per chiudersi”, “Regalino per Zeman”, “Pronto un anno e mezzo di contratto”. Negli ultimi giorni sono proliferate le voci riguardanti il futuro del difensore della Fermana Edoardo Blondett, messe sul campo anche da fonti autorevoli.

Tutto fatto con il Foggia? Mezza Fermo in panico, a screenshottare una frase di qua e una frase di là. Ma cosa c’è di vero? Al momento nulla. La versione della Fermana, che da tempo sostiene di non essere stata avvicinata da nessuno per Blondett, combacia perfettamente con quella rilasciata dal ds del Foggia Peppino Pavone ai nostri microfoni. Cordialmente il dirigente legatissimo alla piazza di Foggia e a Zdenek Zeman ha scoperto le carte.

Il ds Peppino Pavone – foto Foggia

“Blondett da noi? In realtà è stata una idea e basta. Io non ho contattato la Fermana nè il procuratore del calciatore – le parole di Pavone -. Potrei farlo nel futuro più prossimo? Nel calcio tutto può accadere. Ma sappiamo che Blondett ha un contratto in essere ed eventualmente prima dovremo parlare con il suo club di appartenenza”.

In soldoni, a quindici giorni dalla fine del calciomercato il passaggio di Blondett a Foggia è solo un enorme equivoco. Qualche copia-incolla di troppo? Qualche nome dato in pasto alla stampa e nulla più? Questo rischio c’è. Se poi, domani mattina, Pavone prendesse il telefono e facesse un’offerta concreta alla Fermana, beh, sarebbe un altro paio di maniche. Di certo i canarini non potranno liberarsi a cuor leggero di un pezzo da 90.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana