Il dottor Seghini lascia la Farmacia Comunale: scoppiano le polemiche

Botta e risposta tra Luigi Ficcadenti, consigliere comunale di Obiettivo Comune, l’ex sindaco Fanesi e il sindaco Cicconi

Da domenica scorsa 23 giugno il dott. Leo Seghini non è più il professionista impiegato nella Farmacia Comunale di Monteprandone. “Dopo 12 anni nel corso dei quali non è stato mai stabilizzato -afferma Luigi Ficcadenti consigliere comunale di opposizione del gruppo Obiettivo Comune– ora al suo posto c’è un altro farmacista assunto tramite agenzia interinale. In questi anni il dott. Seghini ha stabilito un rapporto bellissimo con i cittadini di Castorano, gestendo in maniera esemplare la farmacia. Proprio in virtù dell’impeccabile servizio, riconosciuto pubblicamente dagli utenti della farmacia residenti e non, si sperava che l’amministrazione Fanesi lo potesse stabilizzare, dopo anni di precariato. Per questo aveva chiesto espressamente all’amministratore Marucci e al sindaco Fanesi di poter essere stabilizzato. Dopo numeri incontri però il sindaco Fanesi ha deciso per il no e quindi ha lasciato definitivamente la farmacia di Castorano, per andare a lavorare presso il comune di Ascoli Piceno dove è risultato vincitore di un concorso pubblico. Di fatto con tale scelta l’amministrazione Fanesi ha privato la comunità di un professionista esemplare, che tanto ha dato a Castorano e ai castoranesi. Come gruppo di opposizione Obiettivo Comune ci impegneremo a fare chiarezza su questa vicenda”.

Alle rimostranze del gruppo Obiettivo Comune è seguita la risposta del neo sindaco Rossana Cicconi e dell’ex primo cittadino Graziano Fanesi. “Occorre ricordare – dichiara l’ex sindaco Fanesi- che il professionista risulta essere stato assunto tramite agenzia interinale da ormai diversi anni. Non è prerogativa dell’amministratore della Farmacia (il dottor Maurizio Marucci, ndr), del sindaco e dell’amministrazione comunale e né tantomeno dei consiglieri di opposizione poter scegliere chi può essere il farmacista che possa ricoprire tale ruolo, a maggior ragione se a tempo indeterminato. La società essendo a partecipazione pubblica deve rispettare leggi e regolamenti in vigore ed eventualmente individuare tali collaboratori nelle modalità consentite. Al dottor Seghini vanno quindi i migliori auguri per questo nuovo percorso che ha deciso di intraprendere ed i ringraziamenti per aver svolto il suo ruolo con serietà e dedizione soprattutto nel periodo più cupo dell’emergenza sanitaria”.
“Sulla Farmacia comunale -questo l’intervento del sindaco Rossana Cicconi– come abbiamo detto più volte in campagna elettorale e che ribadisco anche in questa occasione, abbiamo intenzione di investire molto, sia in termini di potenziamento del servizio, fiore all’occhiello di tutto il paese, che in termini strategici dal punto di vista politico/amministrativo. Sono abituata a guardare sempre la luna, non certo il dito che la indica. Ció per dire che è da salvaguardare la validità del progetto. Sarà la qualità delle risorse che riusciremo a mettere in campo per dare ai cittadini castoranesi un servizio ancora più efficiente, contando anche sull’investimento per l’ammodernamento e ampliamento dei locali, le basi su cui ci misureremo. Su questo e solo su questo mi piacerebbe discutere e confrontarmi con l’opposizione”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS