Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Il Corridonia si gode l’impresa, Martinelli: “Vittoria superlativa, guai montarci la testa”

/
img
Martino Martinelli, allenatore del Corridonia

PROMOZIONE – Il tecnico rossoverde dopo il successo sulla Maceratese: “Dutto è un ragazzo straordinario, solo un episodio l’avrebbe sbloccata”. Desta preoccupazione l’infortunio di Cartechini

di Michele Raffa

Andatelo a chiedere a qualcuno di Corridonia se a distanza di 365 giorni qualcuno gli avesse detto: tu ora giochi in Prima categoria, salirai in Promozione e batterai la Maceratese. Solo un pazzo avrebbe potuto pensarla una cosa simile. Tutto ciò invece, esattamente il 6 ottobre si è materializzato. Il Corridonia ha vinto 1-0 il derby contro la Maceratese. Autore del gol decisivo? Neanche a farlo apposta, Mathias Dutto arrivato dalla Civitanovese. Simpatico scherzo del destino per i tifosi biancorossi, ma ne beneficia sicuramente mister Martino Martinelli che può gioire per i 7 punti in campionato alla guida di una neopromossa. “Dutto è un ragazzo straordinario. E’ arrivato da noi in punta di piedi e fin da subito ha mostrato il suo valore. E’ molto umile, ma allo stesso tempo in campo si trasforma e va sulla fascia come un treno. Le sue qualità mi permettono anche di poterlo schierare anche difensore centrale, il che è un arma in più a mia disposizione”.

Il risultato arrivato contro la Maceratese non è casuale. Mister Martinelli ha avuto modo di studiare i biancorossi nelle due gare di coppa, quindi i rossoverdi sapevamo già a cosa sarebbero andati incontro. “Sfidare la Maceratese con la qualità che si ritrova non è mai semplice, anche dopo averla affrontata in precedenza. Abbiamo giocato una partita superlativa – sottolinea il tecnico del Corridonia – fatta di sostanza, impegno e organizzazione. Eccellente la fase difensiva, ogni raddoppio è stato eseguito nel migliore dei modi così come anche la lettura delle situazioni. Sono molto soddisfatto. Entrambe le squadre erano ben quadrate in campo e solo un episodio l’avrebbe potuta decidere. Fortunatamente quell’occasione è capitata a noi e l’abbiamo saputa capitalizzare al meglio portando a casa un risultato che profuma di impresa”.

Dalla gara con la Maceratese però, il Corridonia con ogni probabilità perderà Cartechini, uscito anzitempo dal campo e per lui si tratterebbe di una lesione al crociato, ma solo ulteriori esami potranno rivelare la vera entità del suo infortunio. “La preoccupazione di perderlo a lungo è tanta” afferma con un pizzico di rammarico lo stesso tecnico, ma allo stesso tempo speranzoso. Si tratta di una pedina fondamentale per il centrocampo di mister Martinelli. Tra poco più di un mese rientrerà Zancocchia, colpo di mercato dell’estate rossoverde. Grassi invece col Chiesanuova (prossimo avversario del Corridonia) sarà ancora out per il doppio turno di squalifica. “Un allenatore deve essere bravo a fare di necessità virtù nell’arco della stagione. Questa vittoria con la Maceratese non ci deve far montare la testa. Umiltà e lavoro sono due principi cardini del mio lavoro. Con questi elementi posso fare affidamento su una squadra matura, che nei momenti di difficoltà sa compattarsi e tirare fuori il meglio. Son sicuro che accadrà lo stesso col Chiesanuova e nelle gare che verranno”.

This div height required for enabling the sticky sidebar
error: Contenuto protetto !!