“Il Corridonia non è più una sorpresa, buon punto per la Cluentina”

Claudio Cicchi

PROMOZIONE – Claudio Cicchi, noto dirigente sportivo, fa il punto  del girone B: “La Maceratese non può rimproverarsi nulla, bene Vagnoni a continuare a lavorare sulla testa dei giocatori”

Consueto appuntamento settimanale con il campionato di Promozione con Claudio Cicchi che sabato ha assistito al match tra il Centobuchi e la Cluentina.

Il Chiesanuova perde a Corridonia ma la Maceratese non ne approfitta. “Il Corridonia non è più una sorpresa, bensì una bella realtà di questo entusiasmante campionato. Il successo per 2 a 1 sul Chiesanuova, firmato da Boccolini e Ogievba, non deve stupire più di tanto. La squadra di Ciocci in questo periodo sta giocando un ottimo calcio e l’aver battuto la capolista è motivo di grande soddisfazione per Cesca e compagni. La capolista che aveva momentaneamente pareggiato con Rodriguez, ha disputato una buona partita ma pur avendo avuto quasi tutto il secondo tempo per ristabilire le distanze, è mancata in fase realizzativa. Ma non si possono nascondere i meriti del Corridonia che ci ha messo anche il cuore per difendere questo risultato di prestigio. La Maceratese non ha approfittato della battuta d’arresto del Chiesanuova per riagguantarla in testa alla classifica. La squadra di Nocera, davanti ad una splendida cornice di pubblico, è stata bloccata sul pari da un grandissimo Atletico Centobuchi, ben messo in campo da Ricciotti. Una partita bellissima con continui capovolgimenti difronte. L’Atletico Centobuchi, che era persino passato in vantaggio con Veccia, ha addirittura accarezzato il sogno di espugnare l’Helvia Recina ma prima il superbomber Rosa e poi Tedeschi fallivano la palla dello 0-2! Ci pensava, come al solito, l’inossidabile Mastronunzio allo scadere del primo tempo a pareggiare i conti. La Maceratese, dunque, fallisce l’aggancio alla vetta ma non si possono disconoscere i meriti dell’Atletico Centobuchi che ha ribadito di avere tutti i numeri per lottare per il vertice. La Maceratese, che non deve comunque rimproverarsi nulla, è pur sempre al secondo posto in classifica a 2 punti dalla testa della classifica. I tifosi biancorossi meritano categorie superiori. Nocera ci sta provando con una squadra ben costruita ma vincere non è mai facile”.

Abbrunzo, autore di una doppietta

Pareggio ricco di gol ed emozioni tra Potenza Picena e Monticelli. “Il Monticelli ha strappato un meritato pareggio sull’ostico campo del Potenza Picena. Spettacolare il gol di Gibellieri (un vero talento) che ha aperto le ostilità mentre il raddoppio della squadra di Settembri è stato messo a segno da Porfiri su punizione. Il Potenza Picena ha replicato con una doppietta di Abbrunzo. Un pareggio tutto sommato giusto”.

Il big-match tra Aurora Treia e Monterubbianese si è concluso a reti bianche. “Grande protagonista della gara il portiere Alessio Osso della Monterubbianese che ha negato in più di una circostanza il gol ai padroni di casa. Ma tutta la difesa ospite è piaciuta grazie alle ottime prestazioni di Gregonelli, Donzelli e Mallus. L’Aurora Treia, che con il Chiesanuova ha la migliore difesa del campionato, conferma di attraversare un ottimo periodo di forma. Ma il pareggio premia entrambe le squadre che si sono affrontate a viso aperto”.

Roberto Vagnoni

La Civitanovese non va oltre lo 0 a 0 a Marina Palmense. “La squadra di Roberto Vagnoni ha disputato un grande primo tempo calando un po’ nella ripresa. Con il rientro di Ruggeri, Visciano, Gesuè e Gragnoli, i rossoblu stanno ritrovando fiducia e morale. Il tecnico di Stella di Monsampolo sta lavorando molto più sulla testa che sulle gambe sperando di inanellare una lunga serie di risultati positivi. La Palmense, partita un po’ in sordina, si è fatta apprezzare molto nella ripresa. Cipolletta ha un po’ ridisegnato la squadra che si aspetta molto da un talento come Iovannisci”.

Grande exploit del Monturano Campiglione che violato il campo di Capodarco. “Gigi Bugiardini, da quando ha rilevato la squadra, ha ottenuto 4 vittorie ed un pareggio. Il DS Sfredda non sbaglia un colpo. Questa volta a decretare il successo è mstato Fabiani a tempo scaduto. La Futura 96 era passata in vantaggio con Murazzo, ma il Monturano Campiglione ha ribaltato il risultato prima con Bracalente e poi, come abbiamo già detto, con Fabiani. Due gran belle squadre che hanno onorato il calcio come ai tempi d’oro”.

Pari e patta tra Centobuchi e Cluentina. “Un 1 a 1 che ha soddisfatto più la Cluentina che il Centobuchi. Al gol di Pignotti per i locali ha risposto Mancini per gli ospiti. La squadra di Bucci ha premuto di più alla ricerca di tre punti per la sua precaria classifica ma in fase offensiva, a parte Pignotti, si sente la mancanza di un ariete in area di rigore. Un buon punto per la Cluentina di Canesin”:

Yuri Bugari trova il primo successo sulla panchina del Portorecanati. “La partita tra il Portorecanati e il Montecosaro era un vero e proprio scontro salvezza. Ha vinto per 2 a 1 il Portorecanati che ha la fortuna di avere un bomber di assoluto valore come Pantone, autore di una doppietta. Tre punti d’oro per gli arancioni che danno un’iniezione di fiducia. Per il Montecosaro ha segnato Rapacci”.

Goleada del Trodica ai danni di un malcapitato Castignano. “Primo successo casalingo del Trodica per 7 a 1 contro un irriconoscibile Castignano. Due doppiette di Altobello e Castellano e i gol di Tassetti, Mariani e Lasku regalano a mister Martinelli una vittoria travolgente. Una squadra ritrovata che ora però deve dare continuità agli ultimi risultati. Il Castignano, che ha segnato il gol della bandiera con Chiappini, è in piena crisi. Sulla squadra di Vittori, che stimiamo, ci eravamo sbagliati probabilmente. Con Giorgio Galli (un mito), Ionni (grande centrocampista), Chiappini (regista d’altri tempi), Ferrari (difensore di categoria superiore), pensavamo che il campionato del Castignano potesse riservare belle sorprese ma i fatti ci stanno dando torto”.

.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia