Il Comune latita: annullata la Notte Blu di Palombina

Organizzatori spalle al muro per l’esoso piano di sicurezza da attuare

Dopo la festa della birra a Torrette e la partita della integrazione a piazzale Loreto, la burocrazia miete un’altra vittima, questa volta a Palombina dove la tradizionale Notte Blu è stata annullata. Una decisione presa dagli stessi organizzatori motivata dal fatto che l’intero evento deve essere accompagnato dal piano di sicurezza. Costi non indifferenti per gli organizzatori che lamentano anche un distacco da parte dell’amministrazione comunale con cui, nonostante gli inviti, si sono persi i contatti. Un atteggiamento che ricorda quanto accaduto lo scorso anno nella zona del Piano, ovvero il silenzio, fino a che gli organizzatori spalle al muro si sono visti costretti ad annullare la notte bianca. Dopo i fatti di Corinaldo, organizzare feste ed eventi nel capoluogo di regione è diventata una vera e propria impresa anche per una serata da trascorrere in spiaggia come lo è la Notte Blu di Palombina, festa che richiama numerose famiglie con bambini al seguito. Rinuncia presa a malincuore che sta creando parecchio malumore in  spiaggia anche per il fatto che in tanti puntano il dito contro il comune, reo di aver girato le spalle agli organizzatori delle feste. Una cosa è certa: l’amministrazione comunale di Falconara ha un atteggiamento ben diverso da quella di Ancona a cominciare dagli orari per le feste in spiaggia. Nel territorio di Falconara la musica in riva al mare può arrivare fino alle 3 di notte, ad Ancona invece amplificatori e casse fino a mezzanotte poi tutti a casa nel bel mezzo della calura estiva.

Claudio Comirato
Author: Claudio Comirato

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS