Il commosso saluto cremisi a Mario Lazzari

Le belle parole del club

“Ciao Mario. Ti vogliamo salutare a modo nostro”. Inizia così il messaggio del Tolentino per ricordare Lazzari, vice presidente cremisi scomparso nei giorni scorsi. “Con quel modo sintetico ma efficace con cui ci siamo confrontati innumerevoli volte nel tuo, divenuto anche un po’ nostro, Hotel Milano. Entravamo tesi, impauriti ed angosciati dalla mole dei problemi che ci portavamo sulle spalle, sempre più grandi delle gioie ricevute e delle vittorie conquistate. I conti sembravano non tornare mai ed il coraggio e la voglia di andare avanti a volte sembrava venir meno. Seduti intorno al tavolo, soprattutto grazie alla tua capacità di sdrammatizzare e di rendere più umane le questioni difficili, ce ne andavamo tutti più sereni, vogliosi di andare avanti ed arricchiti. Arricchiti, ovviamente non dal punto di vista economico, ma da quello umano. Ce ne uscivamo forti del fatto che tutti avremmo condiviso i problemi ed in qualche modo li avremmo risolti. Mal comune mezza allegria. Ti vogliamo ringraziare per la serenità che hai saputo infonderci, per la battuta con la quale sdrammatizzavi i problemi e perché riportavi tutto a quote più normali. Pensavamo, non fosse altro per il lungo vissuto calcistico, che la passione verso il colore cremisi fosse qualcosa di molto più platonico per te. Invece, la vittoria o la sconfitta, sia pure nella rigorosa sobrietà, del Tole non ti lasciavano indifferenti. La foto con la Coppa Italia che circola in questi giorni sui social rappresenta in maniera esemplare il tuo legame sano con il calcio e con il Tole. Anzi, con il Tole. Perché per te, oramai, il calcio era il Tole. Se si vinceva eri felice come un bambino. Se si perdeva, li si, che eri tu il primo da consolare. Il lunedì, poi, si ripartiva con il solito entusiasmo qualunque fosse stato il risultato. Ti vogliamo ricordare nelle tue immancabili giocate a carte con i nostri ragazzi tra il pranzo domenicale e la partita. Questo tuo gesto contribuiva in maniera importante a donare serenità e sicurezza ai ragazzi. Vogliamo ricordare il tuo grande impegno nella celebrazione del Centenario. Il tuo peregrinare per case al fine di recuperare materiale utile. Il tuo affiancare quotidianamente il Prof. Calcaterra al fine di acquisire più notizie possibili per arrivare alla pubblicazione del libro “Soprattutto Volontà”. Ti ricordiamo anche nella fase più dura. Quando lo scorso anno la malattia venne a trovarti. Ti aggiornavamo quotidianamente tramite la chat di Whats App. Chi di noi non ti ha chiamato? Non solo volevamo sapere come andava ma ciascuno di noi sentiva l’esigenza di confrontarsi con te e di avere un tuo parere. Ti sei affidato a noi anche per imparare a vedere le dirette delle gare dei nostri ragazzi sul pc o sul telefonino. Guai a perdersi una nostra partita. Ci mancherai. Ci mancherai enormemente”.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS