Il Castello di Lanciano, un “gioiello” in provincia di Macerata

di Marica Massaccesi

Un gioiello unico di architettura settecentesca unita all’arte scultorea e pittorica è la giusta descrizione per il Castello di Lanciano a Castelraimondo, in provincia di Macerata, a pochi passi da Camerino.

Un vero e proprio castello fiabesco che regala un affascinante scenografia soprattutto nella grande sala Antinori, detta anche Sala degli Specchi con decorazioni pittoriche, stucchi e arredi unici nel suo genere. Una volta all’interno della galleria si ha l’impressione come se gli scorci architettonici dilatano l’ambiente allo spazio infinito del cielo. Il castello, costruito nel Quattrocento venne ristrutturato grazie al progetto dell’architetto marchigiano Giovanni Antinori, commissionato da Alessandro Bandini, proprietario fino al 1754. Oltre alla sala degli Specchi, il castello ospita la Stanza Reale che conserva un meraviglioso letto del ‘400.

Maria Sofia Giustiniani è stata l’ultima abitante e alla sua morte, avvenuta nel 1977, lo dona alla diocesi di Camerino, attuale proprietaria. Effettuati i lavori di recupero della struttura, la diocesi ha aperto alla visita il Castello rendendolo parte della rete dei “Musei Civici e Diocesani”. All’esterno il castello è circondato da un immenso parco secolare, attraversato da corsi d’acqua derivati dal fiume Potenza.

Giada Berdini
Author: Giada Berdini

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS