Il castello che sorveglia le Marche dall’alto

Foto dalla pagina Facebook Castello Della Porta di Frontone

di Marica Massaccesi

Il castello di Frontone è un’imponente rocca medievale che ha ai suoi piedi un piccolo borgo. La sua altura non passa di certo inosservata. Il Castello, arroccato sulla cima di un ripido colle, testimonia un passato ricco di storia e nobiltà.

La storia
I primi documenti che parlano della sua costruzione risalgono all’XI secolo quando Frontone s’inserisce nella storia dell’illustre famiglia dei Montefeltro e poi in quella dei Della Rovere. Nel Cinquecento Sigismondo Malatesta in guerra contro i Montefeltro tenta di togliergli il castello ma il personale intervento del Duca Federico mette in fuga i Malatesta. Dopodiché il Duca decide di fare dei lavori per il potenziamento del sistema difensivo ma pochi anni dopo il castello passa al nobile modenese Giammaria della Porta e sono nel 1985 è stato acquistato dal Comune.

 

I luoghi attrattivi
Attualmente il Castello è di proprietà del comune di Frontone, che dopo averlo ristrutturato, lo ha aperto alle visite per documentare il suo fascino e la sua storia. Al suo interno ospita un piccolo museo di arte sacra, disponibile anche per convegni, matrimoni e mostre. Accanto alla rocca medievale sorge la torre civica, di un bel color salmone, costruita dopo la fortezza militare. Infine, passeggiando tra le viuzze del borgo medievale, ai piedi del Castello, si può ammirare scorci panoramici mozzafiato sulle colline circostanti e sui monti Catria e Acuto.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi