Il Castelfidardo Piazze(rà) una vittoria: “Tanti pareggi? Manteniamo la calma…”

Facundo Piazze

ECCELLENZA – L’attaccante italo-uruguagio vicino allo 0-2 all’Helvia Recina, poi la beffa. Sono 9 “ics” su 12: “Questa sfida mi piace”

Il Castelfidardo è andato vicino a violare per il secondo anno di fila l’Helvia Recina vedendosi raggiunto nel finale sull’1-1 per un’indecisione in uscita del portiere Schirripa che ha allungato a nove in dodici partite il numero dei pareggi della squadra di mister Giuliodori. L’attaccante biancoverde Facundo Piazze, che aveva sfiorato il gol del 2-0 a metà secondo tempo con Gagliardini a negargli la rete con un vero e proprio miracolo, spinge la squadra a proseguire sulla strada intrapresa: ”Sappiamo nel calcio tutto può succedere e sono cose che capitano. La nostra idea è che quando segniamo una rete il merito è di tutta la squadra, così come quando subiamo gol le responsabilità sono da condividere con tutti, questa è la nostra mentalità – ci dice – Gli errori ci devono rendere più forti, spingerci ad allenarci in modo da fare meglio. Aspettiamo la vittoria, la squadra lavora duramente per questo, bisogna mantenere la calma ed essere più uniti che mai, mantenere un atteggiamento positivo e sostenerci tra compagni”.

La punta italo-uruguaiana approdata a Castelfidardo questa estate dopo aver raggiunto la finale playoff la stagione passata nell’Eccellenza lucana, racconta così il suo percorso calcistico: “Dopo la trafila giovanili in Uruguay fino all’equivalente della squadre primavera in Italia, ho avuto l’opportunità di andare a giocare in Spagna in una squadra nella quarta divisione. Poi a causa della pandemia sono tornato in Uruguay giocando una stagione nell’Oriental de la Paz prima di arrivare la scorsa stagione in Italia”. Per Facundo dunque è il secondo campionato nel nostro paese e la prima stagione nell’Eccellenza marchigiana: ”Sono arrivato in Italia attraverso i contatti con un procuratore argentino. Quella scorsa all’Elettra Marconia è stata un’ottima stagione per tutta la squadra e anche per me. Quest’anno sono arrivato in una grande squadra, ma soprattutto con grandi persone e per chi viene da molto lontano è bello incontrare una situazione di questo tipo”.

Si è adattato velocemente alla situazione del nostro campionato regionale comprendendo subito le difficoltà: “E’ un campionato molto duro, tutte le squadre sono allo stesso livello, si può vincere e perdere con chiunque, fare paragoni è difficile – conclude riferendosi alla stagione appena trascorsa – perché ovunque vai in qualsiasi campionato fare gol, lottare per arrivare primi non è mai semplice. Però questo campionato è tosto tutte le squadre sono molto buone e mi piace questa sfida perché per un calciatore secondo me permette di trovare sempre nuovi stimoli”.

Sergio Brizi
Author: Sergio Brizi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS