Il calcio non c’è più: con l’erba del campo ci fanno le balle di fieno

Quando in campo sono le balle di fieno a rotolare e non più il pallone, significa che il calcio, come lo conosciamo tutti, è in rovinoso declino. E’ quanto successo a Sanza, un piccolo paesino del salernitano che annovera poco più di duemila anime. Dove una volta c’era un regolare rettangolo di gioco, oggi fanno capolino le balle di fieno.

Anni fa, il calcio la faceva da padrone in ogni piazza, in ogni vicolo e un’intera popolazione la domenica si riversava allo stadio per sostenere la squadra del proprio paese. Guai se perdeva contro gli storici rivali del comune confinante.

Oggi invece a Sanza tutto questo non c’è più. La squadra ai tempi d’oro aveva anche disputato campionati in Eccellenza campana, sfruttando proprio l’impianto del “Russo” dotato anche di una capiente tribuna centrale che poteva ospitare oltre 800 persone. La passione poi in paese è andata man mano scemando insieme alla squadra che anno dopo anno, colpita anch’essa dalla crisi, non ha trovato più investitori fino a scomparire.

Ora il manto erboso dello stadio di Sanza è in stato di abbandono e periodicamente il Comune ordina di procedere con la raccolta dell’erba tramutandola in balle da poter utilizzare poi come sedute per alcuni eventi organizzati in paese.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS