Il big match è del Matelica

PROMOZIONE – Vittoria sofferta contro Atletico Centobuchi

Non si ferma più il Matelica che continua la sua marcia inarrestabile battendo all’inglese per due a uno al Giovanni Paolo anche l’Atletico Centobuchi nel big match di giornata, inanellando così la sesta vittoria consecutiva che lancia i biancorossi da soli in vetta alla classifica a più due lunghezze sulla Vigor Castelfidardo, fermata sul pareggio dal Trodica. Dall’altra parte, dopo due vittorie consecutive, si ferma la corsa dell’Atletico Centobuchi che con questa sconfitta scivola a meno otto dal primo posto, rimanendo comunque in piena zona playoff. Gara equilibrata e giocata con grande intensità da entrambe le formazioni, soprattutto nella prima frazione. Vittoria di grande carattere, coesione e sofferenza per la squadra di Passarini, a cui sono bastati i primi dieci minuti della ripresa per andare sul doppio vantaggio e incanalare il match dalla propria parte. Nel finale poi i biancorossi si sono limitati troppo a gestire e hanno subito il ritorno della squadra di Fusco che dopo un inizio di secondo tempo da horror, è uscita alla distanza nel finale accorciando le distanze e creando diverse situazioni per riequilibrare il match, ma senza trovare l’acuto vincente con i Piceni che recriminano anche con il direttore di gara Tasso di Macerata per un possibile rigore non dato nel finale per un fallo di Ginestra su Cialini.

Matelica al via privo di Zappasodi, Vitali, Merli e D’Errico con Stroppa che viene preferito a Catalani dal primo minuto nel reparto offensivo, dall’altra parte l’Atletico Centobuchi deve fare a meno di De.Cesaris ma recupera Veccia che si accomoda inizialmente in panchina. Dopo un’iniziale fase di studio con una netta supremazia territoriale in fase di possesso da parte dei biancorossi locali poco prima del quarto d’ora la prima grande chance della gara è per il Matelica, cross dalla sinistra di Paradisi e colpo di testa di Iori che si sfila dalla marcatura di Stacchiotti ma la mira è imprecisa con la sfera che si perde a lato. 20′ Arriva la risposta dell’Atletico Centobuchi, Galli riceve palla e fa partire una gran conclusione dal limite dell’area di rigore che chiama Ginestra a un difficile intervento in corner per evitare il peggio. Dopo una fase della gara a ritmi blandi con il gioco che ristagna soprattutto in mezzo al campo, al trentottesimo si riaffaccia in avanti con grande pericolosità il Matelica, cross dalla sinistra del solito Paradisi e colpo di testa di Stroppa che lasciato colpevolmente solo manda la sfera di poco a lato. E così si conclude la prima frazione senza altre emozioni con le due squadre che vanno a riposo sullo 0 a 0 di partenza.

Ripresa – Pronti e via e dopo appena un minuto al primo affondo il Matelica passa in vantaggio, lancio in profondità per Iori che scatta in posizione regolare approfitta di un errore di posizionamento della difesa Picena entra in area di rigore arriva sul fondo e mette dentro un cross rasoterra sul quale arriva Stoppa che anticipa tutti sul primo palo trovando la deviazione vincente che non lascia scampo a Camaioni per la rete che vale l’1 a 0. 7′ Arriva la reazione degli ospiti, Fabi.Cannella fa partire un cross rasoterra dalla sinistra sul quale Ginestra ci mette i guantoni sulla ribattuta si avventa Liberati che però tutto solo da ottima posizione non riesce a insaccare la sfera in rete gettando così alle ortiche l’opportunità per riequilibrare il match. Ma trascorrono appena tre giri di lancette sul cronometro e i padroni di casa trovano il raddoppio, cross dalla destra di Gubinelli e colpo di testa vincente di Ferretti che batte Camaioni per la rete che vale il 2 a 0.

Fase centrale del match che vede l’Atletico Centobuchi rendersi pericoloso in due circostanze tra il ventesimo e il ventiseiesimo con le conclusioni di Veccia e Cialini sulle quali però Ginestra si fa trovare pronto rispondendo presente in entrambe le occasioni

39′ L’Atletico Centobuchi accorcia le distanze, punizione dalla sinistra di Napolano che disegna una traiettoria velenosa con Gobbi che appostato sul secondo palo nel tentativo di allontanare la sfera colpisce male la palla fornendo un assist involontario a Stacchiotti che ringrazia e da due passi non sbaglia siglando la rete del 2 a 1 che riapre i giochi. Al quarantacinquesimo episodio dubbio in area di rigore del Matelica: gran palla in profondità di Veccia per Cialini che entra in area di rigore e si scontra con Ginestra in uscita con il direttore di gara Tasso di Macerata che fa cenno di proseguire, scatenando le vibranti proteste dei Piceni che reclamavano il calcio di rigore e a farne le spese è il direttore sportivo Ameli che viene allontanato dalla panchina. Recupero che vede gli ospiti gettarsi in avanti alla disperata ricerca del pareggio con i padroni di casa che fanno buona guardia e sfiorano anche la rete del tris in contropiede fino al triplice fischio quando può esplodere la festa del Matelica che si laurea campione d’inverno.

Matelica: Ginestra, Gobbi, Lapi, Aquila, Croia(25 st Catalani), Ferretti, Stroppa(21 st Morettini), Gubinelli(33 st Scotini), Iori(44 st Doko), Jachetta(25 st Girolamini), Paradisi. A disposizione: Petrelli, Doko, Girolamini, Scotini, Menichelli, Morettini, Gashi, Anastasi, Catalani. All: Paolo Passarini

Atletico Centobuchi: Camaioni, Filipponi, Fabi.Cannella, Picciola(6 st Veccia), Lanzano, Stacchiotti, Zadro, Pietropaolo(18 st Cialini), Galli, Napolano, Liberati. A disposizione: Tamburrini, Delli.Compagni, Mbjeshova, Di.Luca, Addarii, Cavallin, Veccia, Madonna, Cialini. All: Salvatore Fusco

Arbitro: Francesco Tasso di Macerata
Marcatori: Stroppa 1 st, Ferretti 10 st, Stacchiotti 39 st
Spettatori: 100 circa
Note: ammoniti Pietropaolo, Gubinelli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS