I tifosi dell’Ancona eccezionali: Fermana torna a sperare, punto pesante Recanatese

La Curva dell'Ancona (foto Ancona)

SERIE C – Il commento alla giornata appena andata in archivio

E’ andata in archivio la 34 esima giornata in serie C girone B, quello delle marchigiane. Nella ultime 5 posizioni ci sono quattro formazioni della nostra regione che con le unghie e con i denti cercheranno la salvezza. Andiamo a vedere cosa successo per le nostre nell’ultimo turno. Chi può tornare a sperare è la Fermana che dopo il successo per 3-2 contro il Rimini di fatto riapre i giochi (ultimo posto a -10 dalla quintultima). La formazione canarina per disputare i playout deve arrivare almeno penultima e con massimo -8 dalla quintultima: impresa ancora possibile. Un sorriso lo fa anche la Recanatese che chiude sullo 0 a 0 la sfida di Pineto dove Meli para un rigore a Volpicelli nel primo tempo e Shiba salva sulla linea nella ripresa. La salvezza diretta per la truppa di Filippi è possibile: attualmente i giallorossi sono a 34 a -1 dall’Ancona quintultima. I dorici fanno un passettino contro la Spal: nello 0-0 finale non ci sono grandi sorrisi per gli uomini di Boscaglia che però salgono a 35 ed oggi sarebbero salvi (occhio però alla gara da recuperare dell’Olbia). Sarà comunque un finale di pura sofferenza per l’Ancona che però può contare su un pubblico eccezionale: oltre 5.500 spettatori contro la Spal (totali 6224 con 781 ospiti), in queste condizioni di classifica, è qualcosa di fantastico. Chiudiamo con la Vis Pesaro, uscita con le ossa rotte dall’ultima gara. Il ko contro la Lucchese è costato la panchina a Banchieri (inevitabile dopo 1 punto in 7 gare). Al suo posto è arrivato un nome importante: Roberto Stellone. Toccherà a lui risollevare le sorti del club e cercare in tutte le maniere la salvezza. La classifica delle nostre è davvero brutta e fino all’ultimo turno è probabile che i giochi saranno tutti aperti. Nel prossimo match segnaliamo Recanatese-Carrarese, Pontedera-Ancona, Rimini-Vis Pesaro e Torres-Fermana.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS