“I Teatri del Mondo alla ribalta!” fanno tappa a Monte Urano

Cinque spettacoli e un laboratorio in programma, dal 12 al 14 luglio, in Piazza
Marconi e Piazza della Libertà

A pochissimi giorni dall’avvio ufficiale della 34esima edizione del “Festival internazionale del teatro per ragazzi – I Teatri del Mondo”, che aprirà il suo sipario con l’anteprima di sabato 15 luglio nel quartiere Corva di Porto Sant’Elpidio, non poteva mancare la tappa a Monte Urano della rassegna itinerante “I Teatri del Mondo alla ribalta!” che da mercoledì 12 luglio a venerdì 14 porterà in Piazza Marconi e Piazza della Libertà, rispettivamente alle 18.15 e alle 21.15, cinque spettacoli e un laboratorio.

Una collaborazione ormai consolidata quella fra I Teatri del Mondo e il Comune di Monte Urano, che per il sesto anno consecutivo ospita l’anteprima del festival elpidiense, nata dalla sinergia fra il direttore artistico Oberdan Cesanelli e l’amministrazione comunale con in prima fila il sindaco Moira Canigola e l’assessore alle politiche giovanili Loretta Morelli.

“I bambini ed i ragazzi sono a tutti gli effetti dei cittadini e quindi è fondamentale dare loro il diritto di essere visti, ascoltati, di farli sentire protagonisti- ha commentato l’assessore Morelli in occasione della presentazione del Festival-. Queste sono le motivazioni che ci hanno spinto a rinnovare con entusiasmo la
collaborazione con il festival I Teatri del Mondo che per tre giorni avrà una sua anteprima anche nella nostra città”.
Ad aprire la rassegna monturanese, mercoledì 12 luglio alle 18.15 in piazza Marconi, sarà la compagnia Lagrù Ragazzi con “Mengone e il mostro della Cantina”, uno spettacolo di burattini che ha come protagonista la maschera marchigiana ottocentesca di Mengone Torcicolli. Il nostro simpatico e pragmatico contadino dovrà affrontare un enigma che scardinerà le sue convinzioni: i mostri esistono. In serata, alle 21.15 in Piazza della Libertà, toccherà a Veronica Gonzalez con il suo pluripremiato “C’era due volte un piede”, uno spettacolo di teatro di figura con i piedi. L’artista ha due piedi speciali che si trasformano in buffi personaggi ogni volta che lei li porta verso il cielo.

Le sue marionette di carne ed ossa interpretano le più esilaranti storie accompagnate da una ricca colonna sonora mentre si intrecciano scene piene di ritmo, fantasia, poesia e humor. Uno spettacolo che ha fatto sognare il pubblico di tutto il mondo e che sicuramente incanterà anche il pubblico di Monte Urano.
Il pomeriggio di giovedì 13 luglio (18.15 Piazza Marconi) sarà caratterizzato dal laboratorio “Ricicla e suona”, condotto da Simone Bellezze che insegnerà a realizzare strumenti musicali attraverso del materiale riciclato. La sera in Piazza della Libertà spazio invece alla compagnia Teatro dei Colori che porterà in scena “Storie di Kirikù”. Luci, suoni, immagini che scorrono sul telo della capanna, fanno di questa rappresentazione il racconto della cultura africana che porta con sé valori importanti e che ben si applicano anche alla società occidentale. Sul palcoscenico un musicista, una voce narrante, gli animatori-interpreti che sono quasi dei burattinai, che al posto dei fili utilizzano il proprio corpo per far muovere i personaggi.

Marionette e burattini saranno protagonisti della rappresentazione pomeridiana di venerdì 14 luglio
in Piazza Marconi, “Il manifesto dei burattini” portato in scena da Vittorio Zanella del Teatrino
dell’Es di Bologna
. Lo spettacolo, attraverso tecniche differenti, vuole ripercorrere le differenti fasi
del teatro di figura e di animazione, attraverso tematiche culturali differenti del nostro secolo.
A chiudere la rassegna, venerdì sera in Piazza della Libertà, “Il brutto anatroccolo” della compagnia
Nata Teatro di Arezzo
. Lo spettacolo, ispirato alla fiaba di Hans Christian Andersen, è una
rivisitazione con le tecniche del teatro di figura che attua un percorso sulla parità e che vuole
insegnare ai ragazzi l’accettazione di sé, la meravigliosa avventura della crescita e la necessità di
sognare e sperare; un modo per raccontare le diversità e le varie tappe della vita, attraverso la
crescita, l’accettazione di sé stessi e la scoperta dei propri talenti.
L’ingresso agli spettacoli è gratuito.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS