I successi di Enrico Ruggeri ispirano il pasticcere marottese Joseph Guerrera a creare nuovi panettoni artigianali

Insieme hanno dato vita a questa geniale idea che sta conquistando tutti

Enrico Ruggeri e Joseph Guerrera, maestro pasticcere e gelatiere, titolare dell’Hotel Villa Joseph a Marotta, nel 2021 nella top ten delle strutture rivelazione, hanno deciso per questo Natale di ripercorrere con dolcezza alcuni dei brani storici della carriera del cantautore, con una collezione di ben 6 panettoni.

Un’amicizia storica quella tra Guerrera e Ruggeri, legato sin da piccolo alla città e al suo mare che ha ispirato una delle canzoni più celebri. Il cantautore, che dal 2015 è anche cittadino onorario di Mondolfo Marotta, e il maestro pasticcere nei mesi scorsi si sono ritrovati e hanno dato vita a questa geniale idea che sta conquistando tutti.

In origine fu il gelato al gusto ‘Il mare d’inverno‘ che poi è diventato anche panettone. E ora a questo se ne sono aggiunti altri 5, più il pandoro, ‘Quello che le donne non dicono‘, ‘Contessa‘, ‘Mistero‘, ‘Peter Pan‘, ‘Il primo amore non si scorda mai‘: “Quando ci incontriamo – sottolinea Guerrera – è sempre un fiorire di idee e progetti. Dopo il successo de ‘Il mare d’inverno’ abbiamo pensato a questa collezione, creando nuovi panettoni con i nomi di alcuni dei brani di maggior successo della straordinaria carriera di Enrico. Lui per me è fonte d’ispirazione. Ha girato il mondo, assaggiando le più svariate cucine. E dal confronto sono nate le nuove ‘ricette’. Sono tutti panettoni artigianali, realizzati esclusivamente con materie prima di altissima qualità. C’è ‘Mistero’ che è un panettone ‘rock’; quello tradizionale ‘Il primo amore non si scorda mai’; ‘Contessa’, un capolavoro al pistacchio come la canzone; ‘Peter Pan’ pensato per i bambini. E per ‘Quello che le donne non dicono’ non potevamo non usare il cioccolato, dolcemente complicato, delicato, a volte amaro”.

“La ricetta de ‘Il mare d’inverno’ – conclude – è invece ormai conosciuta: impasto alle noci e noci tostate all’interno, glassato alle mandorle, con la possibilità di aggiungere una crema spalmabile al caramello salato”.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS