I controlli voluti dal Questore di Ancona Claudio Cracovia stanno dando ottimi risultati

Particolare attenzione è rivolta agli anziani e alle persone sole, spesso vittime di truffe

Due nomadi fermati a Torrette, ladri messi in fuga dalle parti di Sappanico, controlli in riviera da Senigallia a Sirolo, sia di giorno che di notte, uno stabilimento chiuso per problemi di ordine pubblico e come se non bastasse decine di persone identificate nel capoluogo di regione. Sono questi alcuni dei risultati senza dubbio eccellenti portati a casa dalla Questura di Ancona nel mese di luglio. Controlli a tappetto organizzati dal Questore di Ancona Claudio Cracovia che aveva promesso un vero e proprio giro di vite. Una cosa è certa: la presenza della Polizia di Stato è senza dubbio gradita dalla cittadinanza che avverte un senso di maggiore sicurezza. Basti pensare alle unità navali che pattugliano la costa in stretto contatto con la sala operativa della Questura di Ancona a cui fanno riferimento anche gli elicotteri che sempre più spesso monitorizzano dall’alto quello che accade nei centri abitati, frazioni comprese. Per non parlare dei controlli effettuati in strada, nelle stazioni e nella zona del porto. Obiettivi sensibili con la Polizia di Stato che negli ultimi giorni ha monitorizzato anche quello che accade in spiaggia, sia di giorno che di notte. A farne le spese, dopo una serie di fatti poco edificanti, uno stabilimento di Palombina che dovrà rimanere chiuso per una ventina di giorni. Identico destino per un bar nella zona di piazza Ugo Bassi quasi di fronte al capolinea scambiatore della Conerobus.

Tante come detto le persone identificate, cosi come non sono mancati i posti di blocco da parte della Polizia Stradale, in modo particolare nei fine settimana. Un’operazione che il Questore Claudio Cracovia non ha esitato a definire “preventiva, soprattutto per i giovani, non certo repressiva. La Polizia di Stato, infatti, a volte è chiamata ad educare onde evitare che certi atteggiamenti diventino pericolosi”. Particolare attenzione è stata rivolta agli anziani e alle persone sole che sempre piu spesso finiscono nel mirino di gente senza scrupoli. Un problema noto da tempo con lo stesso Questore che ancora una volta ha confermato che nei mesi estivi questi reati, quanto mai odiosi e meschini, tendono ad aumentare. Non a caso in questi giorni proprio ad Ancona si sono registrate numerose segnalazioni da parte dei cittadini circa tentate truffe anche telefoniche a danno di persone anziane. Segnalazioni che puntualmente sono state raccolte dalla sala operativa della Questura di Ancona: gli operatori hanno spiegato ai diretti interessati cosa fare nel caso in cui si ricevano queste telefonate. Aiutare la Polizia di Stato significa anche segnalare comportamenti anomali o persone sospette nei pressi dei condomini o attività commerciali. Un’estate sicura: è questo l’imperativo voluto dal Questore Claudio Cracovia che per far fronte a questa imponente mole di lavoro non ha esitato a mobilitare tutto il personale presente negli uffici compresa la Polizia Postale.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia