Helvia Recina, look da migliorare: in arrivo formazioni blasonate – FOTO

Una parte degli spalti dell'Helvia Recina

CALCIO – Senso di abbandono e degrado saltano all’occhio: il Matelica nelle sfide interne ospiterà tante realtà di grande prestigio

Primo allenamento del Matelica nel suggestivo stadio Helvia Recina di Macerata, teatro delle gare casalinghe dei biancorossi nel prossimo torneo di serie C.

Suggestivo è un aggettivo che può essere dato solo all’importanza e alla storia dell’impianto sportivo. Dinanzi agli occhi degli uomini di Colavitto si è palesato uno scenario raccapricciante, pensando soprattutto che quello stadio dovrà essere all’altezza di una serie C.

Sacchi della spazzatura, erbacce cresciute in ogni dove e perfino sugli spalti, intonaco della biglietteria da rivedere, così come è evidente lo stato di abbandono dei gradoni e di quel “giallo” delle scalette che di qua e di là presenta grossi vuoti di pittura. Insomma uno spettacolo raccapricciante, eppure l’Helvia Recina di Macerata grazie proprio al Matelica tornerà ai propri fasti ospitando formazioni di blasone con altrettanta tifoseria al seguito. Arezzo, Carpi, Cesena, Modena e Perugia tanto per fare qualche nome. Più i giorni passano e più si avvicina il debutto del Matelica in C nello stadio maceratese, i lavori da fare sono tanti e il tempo sempre meno. L’amministrazione comunale, da questo punto di vista, sembra che abbia totalmente dimenticato di fare un sopralluogo e avviare azioni importante per tirare a lucido l’Helvia Recina. E’ una voltata verso la data X, il Matelica ha dato l’opportunità all’Helvia Recina e alla città di Macerata di riapparire sulle mappe del calcio professionistico, ora spetta a chi di dovere tramutare in vittoria a 360 gradi il lavoro da “gregario” della società matelicese.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi