Guzzini Challenger, passano Marcora e Brancaccio: Fonio si arrende al cinese Zhang

TENNIS – I primi risultati nella giornata d’esordio del torneo Atp di Recanati

Il gran caldo non ferma il Guzzini Challenger che è entrato nel vivo con le prime partite del tabellone principale ancora più ricco del solito visto che ne fanno parte 48 racchette anziché 32 come previsto dalle modifiche apportate dall’Atp alla categoria. Roberto Marcora nel primo pomeriggio ha avuto la meglio soltanto al tie break sull’ecuadoriano Roberto Quiroz imponendosi per 6-1, 4-6, 7-5. Il 29enne di Busto Arsizio affronterà domani nel secondo turno il vincitore del Guzzini Challenger 2015, il bosniaco Mirza Basic. Troppo forte invece il cinese Zhizhen Zhang per Giovanni Fonio che si è arreso per 6-1, 6-3. La racchetta di Novara, classe 1998 e n. 514 del mondo, entrato nel tabellone principale grazie alla wild card, è una delle giovani promesse italiane. Allenato da Matteo Sacchi e Fabio Colangelo nella sua città natale, quest’anno si sta cimentando nel circuito dei Challenger con l’obiettivo di fare esperienza. Contro Zhang non ha potuto far molto anche perché il cinese preferisce le superfici veloci come quella recanatese ed è abituato alle alte temperature. “Ho commesso qualche errore di troppo all’inizio – ha detto Zhang – poi mi sono subito ripreso e ho dettato il mio gioco. Il caldo non ha condizionato la mia partita anche perché in Cina sono ancora più alte”. Fonio non è stato quindi fortunato, ma potrà rifarsi nel doppio in coppia con Enrico Dalla Valle. Vittoria facile invece per Raul Brancaccio sul portoghese Goncalo Oliveira per 6-3, 6-4. Anche l’austriaco Jurij Radionov non ha avuto grossi problemi a sbarazzarsi del russo Evgenii Tiurnev con un doppio 6-3. Ha faticato più del previsto il francese Kenny De Schepper contro il bosniaco Aldin Setkic (7-5, 6-3) anche se al servizio ha messo a segno ben 18 aces, ma ha commesso qualche errore di troppo in risposta. Domani mattina il qualificato Samuele Ramazzotti affronterà nel primo turno il serbo, ma norvegese di adozione ,Viktor Durasovic che gioca anche in Coppa Davis per il Paese scandinavo.

Claudio Comirato
Author: Claudio Comirato

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS