Grida disperata “Ti amo” sotto casa dell’ex, vicini chiamano carabinieri

L’episodio a Cupra

I Carabinieri sono intervenuti a Cupra Marittima per riportare il “silenzio” in strada dove una giovane, durante la notte, stava urlando disperatamente il suo amore da diverse ore. Si trovava sotto la casa di quello che sembrerebbe essere il suo ex ragazzo e gridava “Ti amo“, senza ricevere risposta. I residenti preoccupati che la vicenda potesse prendere una brutta piega, hanno allertato i soccorsi.

Sul posto i militari hanno provato a convincere la ragazza a smettere di urlare e farsi accompagnare in ospedale. Alla fine si è arresa e ha accettato di salire sull’ambulanza. La vicenda ha scatenato parecchia ilarità sul web e per fortuna non ha avuto drammatiche conseguenze. Episodi simili si sono verificati anche a San Benedetto del Tronto.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana