Gravissimi insulti all’arbitro, dieci giornate di squalifica

CALCIO, JUNIORES – La decisione del giudice sportivo nei riguardi di Guadagno, calciatore dell’Under 19 del Matelica

Mano pesantissima del Giudice Sportivo nei confronti di Gennaro Guadagno, giovane calciatore della Juniores del Matelica. Il calciatore, in seguito a quanto accaduto nel match giocato è vinto (4-2) dalla sua squadra contro il Victoria Brugnetto, è stato sanzionato con dieci giornate di squalifica “per avere, dopo la notifica di una ammonizione, rivolto alcune espressioni all’arbitro che si configurano denigrazione per eventuali orientamenti sessuali nonchè apprezzamenti su eventuali inabilità. Tali apprezzamenti – si legge nel comunicato ufficiale – sono stati più volte pronunciati a voce alta ed in modo reputato aggressivo ed accompagnati da numerose espressioni blasfeme nonostante anche l’intervento di due compagni di squadra che cercavano di calmarlo. Mentre lasciava il terreno di gioco, pronunciava altre parole rivolte verso l’arbitro senza che lo stesso riuscisse a comprenderle. La scelta dei termini usati, dispregiativo uno di presunti orientamenti sessuali, l’altro di altrettanto presunte inabilità, configura la fattispecie prevista e punita dall’art. 28, co 1 e 2, C.G.S. la cui sanzione al minimo qui si intende assorbente delle altre infrazioni commesse in ragione di quanto previsto dall’art. 81, co 2, C.P”. Per il calciatore quindi è compromesso il finale di stagione, nonché l’inizio di quella nuova.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana