Graduatorie ripescaggi da Eccellenza in giù, ecco le nuove regole

CALCIO – Priorità alle “non promosse”

Il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Marche ha deciso come verranno stilate le graduatorie di ripescaggio nei vari campionati dall’Eccellenza in giù. In sostanza prima ci sarà spazio per le società non promosse e poi successivamente, ed eventualmente, per quelle retrocesse. Andiamo a vedere nel dettaglio. Le graduatorie saranno elaborate per fasce, con riferimento alle posizioni di classifica determinatesi: per le società non promosse, viene presa in considerazione la classifica determinatasi al termine delle gare di play off (nel caso in cui le gare di play off non vengano effettuate viene considerata la classifica determinatasi al termine della stagione regolare); per le società retrocesse viene presa in considerazione la classifica determinatasi al termine del campionato, prima della disputa delle gare di play out.

Il completamento degli organici avverrà sulla base del principio dell’alternanza – uno e uno – tra le due graduatorie, con priorità per la graduatoria delle società non promosse, secondo i criteri specifici di seguito stabiliti per ogni categoria. Al verificarsi di situazioni diverse da quelle previste, il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Marche si riserva le valutazioni e le decisioni di competenza.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS