Golden Plast a caccia della salvezza

VOLLEY A2 – Domani all’Eurosuole Forum il ritorno del preliminare play out contro Taviano

Solo belle sorprese nel giorno di Pasqua, al bando i pesci d’aprile. Queste sono le intenzioni biancazzurre. Domani il Volley Potentino si giocherà la salvezza contro il Pag Taviano all’Eurosuole Forum (ore 18) nella gara di ritorno del Preliminare Play Out UnipolSai. Il primo atto, andato in scena mercoledì sera al PalaIngrosso, si è chiuso con una vittoria rocambolesca dei salentini al tie break al culmine di una partita senza padroni: un inizio di marca pugliese con i primi set vinti agevolmente dal team di casa e una metamorfosi dei marchigiani in grado di girare il match nei successivi due parziali. Poi un colpo di coda tavianese a spegnere le speranze del sestetto di Adriano Di Pinto, rientrato comunque con un buon punto e con la possibilità di evitare il Play Out in caso di vittoria per 3-0 o 3-1 in casa, ma anche di portare l’incontro al Golden Set con un successo per 3-2. Nella malaugurata ipotesi di una sconfitta, Potenza Picena andrebbe a giocarsi la permanenza in Serie A2 contro l’Acqua Fonteviva Massa al meglio delle cinque partite.

REGOLA GOLDEN SET – Si gioca il Golden Set solo quando due squadre terminano gli incontri andata/ritorno con un uguale numero di punti classifica (3 punti per le vittorie 3-0 o 3-1, 2 punti per la vittoria al tie break e 1 punto per la sconfitta al tie break).

RECORD: Natale Monopoli a 1 ace dai 100 in Serie A. Fabio Bisi a 1 punto dai 1400 tra Regular Season e Play Out.

GLI AVVERSARI: “Il sestetto salentino ha dimostrato di saper offrire sprazzi di bel volley nel match d’andata proponendo un attacco e un servizio da prima fascia con gli schiacciatori stranieri Cruz e Barajas performanti e sempre sul pezzo, ma anche con l’opposto italiano Bigarelli, riuscito a sfuggire a più riprese al radar biancazzurro. L’incognita potrebbe essere costituita dai tempi di adattamento dei cannonieri in maglia Pag in un impianto imponente come l’Eurosuole Forum, che non facilita la scelta di riferimenti facili ai battitori, e lo stato di forma dopo la trasferta di 8 ore e passa. Un viaggio infinito come ormai sanno bene anche i giocatori potentini, che mercoledì in parte hanno pagato in campo la doppia spedizione ravvicinata a Ortona e a Taviano”.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS