Gli nega la sigaretta, bottiglia in pieno volto

L’episodio, tutto da chiarire, ad Ancona

Gli ha chiesto una sigaretta ma non avendo la possibilità di esaudire questo desiderio ha rimediato una bottigliata in pieno viso. E’ un racconto tutto da decifrare quello fornito ai soccorritori da un 27enne di origini ucraine che è poi finito al pronto soccorso dell’ospedale Regionale di Torrette con una brutta ferita al viso.

Una cosa è certa in questa storia la bottiglia di sicuro ha svolto un ruolo fondamentale sia come mezzo di offesa ma anche per annebbiare la mente di questa persona che ha raccontato di essere stato avvicinato da uno sconosciuto all’uscita della Galleria del Risorgimento. E proprio in questa zona che il 27enne non avendo una sigaretta da offrire sarebbe stato raggiunto al volto da una bottigliata. Nonostante il dolore l’ucraino sarebbe riuscito ad arrivare in piazza del Papa per poi fermarsi e chiedere aiuto. E proprio in piazza del Papa le volanti della Questura di Ancona lo hanno trovato qualche minuto delle sei con gli stessi agenti che hanno richiesto l’intervento dei sanitari. Sul posto oltre all’automedica del 118 è intervenuto un mezzo della Croce Gialla di Ancona.

Il 27enne ridotto ad una maschera di sangue presentava una ferita piuttosto estesa nei pressi dell’arcata sopraccigliare cosa che ha richiesto l’immediato trasferimento con un codice di media gravità al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette. Sottoposto ad ulteriori accertamenti all’ucraino sono stati applicati numerosi punti di sutura e nell’occasione il giovane ha avuto modo di smaltire anche i fumi dell’alcool. Aggressione che molto probabilmente non è avvenuta all’uscita della galleria del Risorgimento come ha racconto il 27enne ma nei pressi di piazza del Papa ad opera di qualche balordo.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia