Gli chalet devono rassegnarsi: vanno rimosse le file di ombrelloni vicine alla riva

Ombrelloni sulla battigia

I turisti disdicono le prenotazioni di Ferragosto

Gli chalet devo rassegnarsi: questa estate non potranno rimettere le file di ombrelloni vicine alla riva del mare. Questo comporta disagi per il turismo, perché tutti quelli che avevano prenotato l’ombrellone nelle prime file dovranno arretrare o disdire. I concessionari di spiaggia si stanno arrangiando piantando gli ombrelloni vicini alle file più indietro, con i conseguenti disagi per i bagnanti causati dalla ristrettezza degli spazi.

Il sindaco Antonio Spazzafumo ha fatto il possibile per trovare una soluzione al fine di limitare i disagi ai bagnanti, ma la doccia gelata è arrivata durante l’incontro tecnico con la Capitaneria di porto: non c’è nulla da fare.

Il Comune di San Benedetto affida ad una nota stampa gli sviluppi della situazione: “Si è tenuto un secondo incontro tra amministratori comunali, tecnici del Comune, il Comandante della Capitaneria di porto, coadiuvato dal suo staff tecnico, per esaminare la questione della perimetrazione delle concessioni demaniali alla luce dei controlli effettuati nei giorni scorsi.

La riunione ha fatto seguito ad un primo confronto svoltosi nelle ore successive all’avvio dei controlli a cui sono seguiti continui contatti avuti dall’Amministrazione con la stessa Capitaneria di Porto e i rappresentanti di categoria degli operatori turistici per individuare una soluzione volta a tutelare i cittadini e turisti.

Nel corso dell’incontro sono stati ulteriormente analizzati gli aspetti tecnico-giuridici della vicenda ed esaminato lo sviluppo di casi analoghi.
Purtroppo la conclusione a cui si è giunti è che l’attuale assetto normativo non consente di modificare lo stato delle cose, ipotesi che, si ribadisce, è stata valutata all’unico scopo di dare una risposta ai clienti penalizzati dalla situazione venutasi a creare”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana