Gkertsos e la “combo” alla Cremona, Bunino ha la Scorza dura

PAGELLE FERMANA – Il pari dell’ex Forlì con il Gubbio è in realtà un autogol. Che bravo il centrocampista, la punta lotta come un leone

di Lorenzo Attorresi

Nardi 6: una paratina su girata di testa di Bonini, una paratona su bordata di Arena. Non arriva su Portanova.

Gkertsos 7: chi ricorda il gol di Cremona nel derby con la Samb del 2017-18? Bomba di Luca, traversa, schiena di Aridità, gol. In pratica autorete, ma chisseneimporta. Per l’ex Forlì stessa gioia. Angolo di Scorza, spizzata, tiro di Gkertsos, parata di Di Gennaro, rimpallo sul difensore Bonini, traversa, rete. Autogol, quindi, ma vale uguale. Da terzino mette il fisico, è al debutto in C.

De Pascalis 6: solito “De Pa” in chiusura ricordando i tempi più belli. Si sta ritrovando.
Eleuteri (5’st) 6: si piazza terzino sinistro e alterna cose buone ad altre meno, anche se quel cambio gioco di Giandonato che lo mette in difficoltà non era previsto. Chiude esterno destro a tutta fascia, il ruolo suo.

Pellizzari 6: un po’ legnoso, dicono quelli che lo scrutano in tribuna. Duro così ci piace, pazienza se il pallone a volte va in tribuna. Non è lui che deve impostare. Più concentrato rispetto a Fiorenzuola.

Carosso 6: che rischio quella scivolata sullo spigolo dell’area: rigore o no? Centrale adattato sull’esterno, limita come può Arena, il fac-simile di Pannitteri.
Spedalieri (5’st) 6: il primo cambio come a Fiorenzuola.

Graziano 6: l’inizio non è brillantissimo, quando si scrolla di dosso i vecchi ricordi del Recchioni tira fuori una prestazione importante. Nel secondo tempo c’è sempre.
Misuraca (31’st) 6

Giandonato 6: prova interessante nella doppia fase, corre il giusto e con giudizio, forza anche la verticale ma chi lo deve fare se non lui?
Parodi (31’st) 6: a un anno e mezzo dall’ultima presenza ritorna in campo. Un po’ di ruggine, ma giocateci voi con tutte quelle operazioni al ginocchio da smaltire…

Scorza 7: un buon under l’ex Ascoli con esperienze in C a Piacenza e Trento. Si fa sentire e ci mette anche quella qualità che serve come il pane.

Romeo 6.5: da inquadrare ancora la sua posizione in campo e le sue doti. E’ più grintoso o più tecnico? Forse la prima, ma intanto si fa spazio da esterno alto facendosi notare anche perchè fisicamente sta già bene.

Bunino 6: lotta a tutto campo, e per fortuna che avevano detto che fosse un po’ “fenomeno”. Ad averceli fenomeni così, l’atteggiamento è quello giusto, rispettato il dna fermano. Raccorda il gioco, tiene botta – forse anche troppo, ha detto Protti -: cascasse meglio gli fischierebbero più falli. Che peccato quel salvataggio sulla linea di Signorini: aveva intuito la frittata di Di Gennaro, lo aveva scippato ed aveva anche calciato forte. Poteva far meglio?

Fischnaller 6: sembra un po’ fuori dal gioco, se ne sta lì ad incamerare informazioni in attesa di capire dinamiche, movimenti, compagni, ambiente. Potrà dare tanto, che faccia l’esterno o la punta pura.
Nannelli (42’st) sv
Protti (all) 6.5: se una squadra prende gol al 92′ e pareggia al 94′ è perché la mente è libera e le idee ben precise. L’1-1 non è un caso, perderla non sarebbe stato giusto.

CRONACA DI FERMANA-GUBBIO

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS