Giovani riqualificano parco del Pincio

 

Una pista di pattinaggio ridotta in pessime condizioni, bagni impraticabili, un muro di contenimento che perde i pezzi, panchine affossate nel terreno e come se non bastasse scritte sui muri e cestini dell’immondizia pieni di rifiuti.

Non è una bella cartolina quella che arriva dal parco del Pincio uno degli angoli più caratteristici e panoramici di Ancona. Da queste parti il panorama che si apre ai visitatori è anche quello legato al degrado e all’abbandono ma qualcosa potrebbe cambiare grazie ad un gruppo di ragazzi del posto che si sono presi l’impegno di ridare un minimo di decoro a questa area verde.

E allora bombolette alla mano hanno realizzato su idea di Daniela Nasoni un splendido murales nei pressi del muro di contenimento dei bagni pubblici chiusi da tempo. Una vera e propria opera d’arte che ha fatto letteralmente cambiare immagine a questo angolo del parco. Un murales multicolore che rispetta un preciso disegno geometrico che in tanti in questi giorni hanno avuto modo di andare a vedere quanto è bastato per raccogliere un consenso unanime circa la bellezza di questa opera.

A prendersi cura del parco del Pincio un gruppo di ragazzi residenti in zona che hanno aperto anche una pagine Facebook denominata “ Ripuliamo il Pincio”. Oltre al murales sono state ripulite e verniciate anche un gruppo di panchine in cemento che ora spiccano nel verde del parco con un bianco intenso. Tutto il materiale utilizzato dalle vernici ai pennelli sono stati acquistati da questi ragazzi di tasca propria che prima di procedere in tal senso hanno avuto il via libera per i lavori fatti dal comune di Ancona tramite l’Assessore alle Manutenzioni Stefano Foresi.

Un gruppo che si sta facendo conoscere su Facebook ma che è aperto anche a qualsiasi suggerimento con tanto di chat su Whatsapp al numero 347/9566820.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia