Giovane Ancona, Franzoni: “Il Dorico ci interessa ma aspettiamo il bando per capire meglio”

Lo stadio Dorico di Ancona

CALCIO GIOVANILE – Il presidente della società anconetana sulla gestione dell’impianto: “Se abbiamo i requisiti, nessuno ci impedirà di partecipare”

“Lo stadio Dorico ci interessa ma noi per prima cosa dobbiamo capire il bando che a detta del Comune dovrebbe uscire nei prossimi giorni. Il fatto che il Dorico venga assegnato con un contratto di gestione e che noi  abbiamo già una struttura come quella dell’Aspio, non penso sia un problema”. A parlare è Diego Franzoni presidente della Giovane Ancona, società leader nel settore giovanile che al momento conta quasi 300 iscritti, un vero e proprio fiore all’occhiello del calcio anconetano.

“La convenzione per la gestione del campo dell’Aspio è scaduta martedì 30 giugno – aggiunge – anche se il Comune ha concesso una proroga post Covid. Per noi, ma anche per altre realtà sportive, sarà fondamentale studiare il bando di assegnazione del Dorico. Se abbiamo i requisiti per partecipare al bando e soprattutto speranze per l’assegnazione dell’impianto sportivo, nessuno ci può impedire di partecipare, né tantomeno di rinunciare al campo dell’Aspio puntando direttamente sul Dorico. Il resto sono solo chiacchiere che porta via il vento. Prima cosa il bando, poi faremo le nostre scelte senza passi azzardati. Rinunciare al campo dell’Aspio per partecipare al bando del Dorico per poi ritrovarsi il nulla tra le mani è un lusso che non possiamo permetterci. La nostra sarà una scelta ponderata”.

Una cosa è certa, se la Giovane Ancona dovesse partecipare al bando per il Dorico e i criteri di assegnazione dei punti sarebbero gli stessi o simili ai precedenti bandi, le possibilità di arrivare tra i primi posti sarebbero davvero tante per il club guidato dal presidente Diego Franzoni. Oltre al numero dei tesserati, andrebbe ad influire nella distribuzione dei punti anche l’esperienza maturata negli anni nella gestione di impianti sportivi del Comune di Ancona ed eventuali progetti nel sociale.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana