Giornalista molestata, maxi tavolata di donne al ristorante di Serrani: parte l’applauso

Andrea Serrani in una foto d'archivio con alcune donne

Solidarietà e vicinanza al ristoratore chiaravallese

Maxi tavolata di sole donne al ristorante Il Ranocchiaro di Andrea Serrani, il 45enne di Chiaravalle autore della molestia alla giornalista Greta Beccaglia (leggi). Una cena organizzata da alcune compaesane per fargli arrivare la loro solidarietà e vicinanza.

Quando l’uomo è entrato nel ristorante erano quasi le 21: è scattato l’applauso scrosciante di tutte le donne presenti. Serrani non si è fermato a parlare, un saluto schivo e se ne è stato al bancone o in cucina. Il gesto sicuramente ha risollevato l’umore del ristoratore marchigiano che però dovrà ancora fare i conti con la pesantissima accusa di violenza sessuale.

“Abbiamo tutte rimproverato Andrea per il suo gesto sbagliato – hanno detto al Corriere Adriatico – e siamo solidali con la giornalista di Toscana TV, ma quello che Serrani sta subendo è profondamente ingiusto. Del resto, lui per primo ha cercato la giornalista per porgerle le scuse che non sono di comodo ma sono sincere e sentite perché si è subito reso conto di avere esagerato e di aver compiuto un atto grave. Ma da qui a definirlo un ‘mostro’, un ‘pedofilo’, un ‘violentatore’ ce ne corre: lo conosciamo bene e sappiamo quanto sia generoso e solidale con le donne, quanto sia attento alla famiglia e alla figlia, quanto sia sempre disponibile verso gli amici e verso i conoscenti”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana