Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Gibam, tie break stregato: vince Porto Viro

img
Gibam Fano battuta a Porto Viro

VOLLEY A3 – Fano perde 3 a 2 e rientra con un solo punto dalla trasferta veneta

In quel di Porto Viro arriva una sconfitta al tie-break per la Gibam Fano, al termine di una vera e propria battaglia contro il Biscottificio Marini Delta Po, che nel finale di partita ha quel qualcosa in più per portare a casa i due punti. Continua quindi ad essere stregato il tie-break per i virtussini, che comunque muovono ulteriormente la classifica, aggiungendo al loro bottino un punto.

Parte bene la Gibam, guadagnando il break di vantaggio già nei primi scambi (0-2), ma Porto Viro gioca bene a muro e sorpassa 8-7. Si procede punto a punto fino al +3 Fano, propiziato di Bulfon, che prima attacca in mani-out quindi mura Dordei per il 14-17 Gibam. L’ulteriore allungo è sempre opera dell’opposto triestino, che trova il 14-19 ancora in attacco, da lì in poi è un monologo dei fanesi, che volano al set point sul 16-24 (Ozolins a muro). La chiude Bulfon per il 18-25 in favore della Virtus ed è subito 0-1. Nel secondo set Porto Viro ricarica le pile e Dordei al servizio ferisce la Gibam, portando i suoi avanti 10-4 (tre ace in un solo turno). La Gibam accorcia le distanze 12-8, complice un tentativo di seconda out di Kindgard, ma i virtussini pasticciano in ricezione e continuano ad inseguire (16-9). Termina 25-18 un parziale che ha visto una Gibam poco presente in campo.

Si accende l’atmosfera nel quarto set, con ritmi ottimi e azioni prolungate, che fanno divertire il pubblico numeroso e partecipe. La Gibam difende bene e trova il break con il duo Tallone-Paoloni, che fanno volare gli ospiti sul 4-8, ma i veneti non demordono e si riportano a contatto con Lazzaretto (9-10). La Gibam cerca di scappare, Porto Viro resta attaccata all’avversaria, ma il diagonale vincente di Ozolins permette agli ospiti di allungare a +4 (14-18). L‘errore al servizio di Kindgard regala il set ball alla Gibam (19-24), che chiude alla prima occasione su errore in attacco di Dordei: 19-25, 1-2 nel computo dei set.

L’avvio del quarto set è di marca portovirese, con Lazzaretto che firma il 5-2 al servizio, ma la Gibam impatta 6-6. Nelle fasi successive continua a regnare l’equilibrio, fino al turno in battuta di Ozolins che segna il distacco Gibam, grazie agli attacchi di un ottimo Tallone (12-14). Dordei firma il sorpasso dai 9 metri (18-17), quindi l’attacco di Cuda vale il +3 Porto Viro (22-19). Cesarini in difesa spinge Fano, che torna a contatto (22-21), ma Tallone attacca out e regala il set point a Porto Viro (24-21), che chiude con l’ace di Lazzaretto: 25-21.

Battaglia in apertura di quinto set, con le due squadre che procedono punto a punto, mettendo a turno la testa avanti fino all’8-6 Porto Viro (ace di Kindgard). L’allungo dei veneti (10-7), spinge Radici ad un inusuale doppio time-out, quindi è Tallone a rimediare in attacco per il 12-11, ma la Gibam continua a sbagliare troppo e Dordei mette a terra la palla del 14-11. I virtussini ne annullano due, ma è ancora Dordei a chiudere, per il 15-13 di Porto Viro.

Il tabellino

Biscottificio Marini Delta Po Porto Viro – Gibam Fano 3-2

Gibam Fano: Tallone 14, Paoloni 8, Bulfon 25, Ozolins 16, Salgado 8, Cecato 1, Cesarini (L1), Mair, Mandoloni, Ulisse, Caselli. N.e.: Baldelli, Areni (L2). All. Radici.

Porto Viro: Kindgard 4, Dordei 21, Sperandio 6, Cuda 15, Lazzaretto 20, Luisetto 3, Lamprecht (L1), Turksi 2, Martinez, Bernardi. N.e.: Marzolla, Nelson, Fregnan (L2). All. Zambonin.

Parziali: 18-25 (23′), 25-18 (27′), 19-25 (27′), 25-21 (31′), 15-13 (20′).

Arbitri: Piperata – Mesiano.

Note: Porto Viro bs 13, ace 11, muri 9, ricezione 78% (prf 28%), attacco 47%, errori 30. Gibam bs 22, ace 4, muri 9, ricezione 74% (prf 16%), attacco 56%, errori 31.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
error: Contenuto protetto !!