Geo Barents ad Ancona, tra i naufraghi ci sono 15 minorenni

Sette minori andranno in Molise

La nave umanitaria Geo Barents di Medici Senza Frontiere è approdata alle 8.30 alla banchina 19 del porto di Ancona con 34 naufraghi a bordo: si tratta di 19 adulti e 15 minori dei quali 14 non accompagnati. Tra i migranti-naufraghi, salvati il 27 giugno scorso davanti alle coste libiche, c’è anche una ragazzina minorenne.

Sono in corso i primi controlli di tipo sanitario sull’imbarcazione e le procedure di accoglienza e identificazione sono coordinate dalla Prefettura di Ancona. Sulla banchina ci sono tutte le istituzioni solitamente coinvolte tra cui le forze dell’ordine, la protezione civile, la guardia costiera, i vigili del fuoco e gli operatori sanitari tra cui la Croce Rossa che, vista la presenza di ragazzini tra i migranti, ha portato anche scatoloni di giocattoli per accoglierli. Ventisette dei naufraghi verranno ospitati nelle Marche mentre sette dei minori verranno presi in carico dal ministero dell’Interno e trasferiti in strutture nel Molise. Presenti sul molo all’avvio delle operazioni di sbarco e identificazione, tra gli altri, il prefetto di Ancona Saverio Ordine e il questore Cesare Capocasa.

Per il porto di Ancona, da inizio 2023, si tratta della decima nave umanitaria sbarcata con un totale di mille naufraghi accolti; la terza imbarcazione di questo tipo approdata nelle Marche nel 2024.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS