Gara folle al Del Conero, Ancona-Carrarese pari con tante emozioni

SERIE C – La sfida termina 3 a 3

L’Ancona evita la sconfitta in pieno recupero, ma il quarto posto resta una chimera a tre giornate dalla fine. Come contro il Pontedera e l’Entella non basta il doppio vantaggio per condurre in porto il successo che avrebbe sancito l’aggancio alla Carrarese, a sua volta ingenua nel gettare al vento il blitz in pieno recupero. I rientri di capitan Gatto e Simonetti elevano il tasso qualitativo del centrocampo di Colavitto che preferisce Prezioso a Paolucci come mezzala sinistra. In attacco recupera dall’infortunio al braccio Melchiorri che parte però dalla panchina. Al suo posto viene confermato Spagnoli con Petrella e Di Massimo sugli esterni. Torna a quattro l’assetto della difesa, priva di Mondonico, con Mezzoni e Martina a spingere sulle corsie laterali e Camigliano centrale al fianco di De Santis. Dall’altra parte il tecnico gialloblù Dal Canto affida il peso offensivo a Capello, autore di dodici reti, con Energe a supporto. La retroguardia è imperniata sull’ex Samb D’Ambrosio, mentre Della Latta e Schiavi sono le colonne della mediana. Il match inizia subito con un condensato di emozioni. Lo sblocca al 4’ Petrella con un velenoso sinistro di Petrella su punizione che inganna Breza a causa di un tocco di un giocatore avversario. Lo stesso attaccante è costretto a uscire a causa dell’intervento scomposto di D’Ambrosio e Colavitto deve ridisegnare il tridente con l’inserimento di Lombardi. Il raddoppio arriva al 17’ su un’altra palla inattiva finalizzata da Simonetti su assist di Camigliano dopo l’uscita errata di Breza. Il doppio vantaggio dura 4 minuti perché Bozhanaj riapre la contesa con un destro imprendibile. Dopo la conclusione debole al 31’ di Energe, lo stesso attaccante completa la rimonta allo scadere della prima frazione sulla verticalizzazione di Capello. La ripresa parte con un nuovo cambio in attacco di Colavitto che sostituisce Lombardi, mai entrato in partita, con Moretti. Esce anche l’ammonito Gatto, rilevato da Paolucci. L’Ancona potrebbe riportarsi in vantaggio, ma Spagnoli timbra al 47’ la traversa su traversone di Di Massimo. La replica apuana è affidata al 54’ a Schiavi che lambisce il montante dal limite. I dorici pungono di nuovo al 67’ con l’affondo di Moretti che impegna Breza con un destro a incrociare. La beffa si concretizza quando Capello, al tredicesimo gol stagionale, fredda Perucchini su assist di Della Latta. Sembra finita, ma l’Ancona si rialza subito con Paolucci che punisce la disattenzione avversaria.

ANCONA – CARRARESE 3 – 3

ANCONA (4-3-3): Perucchini; Mezzoni, De Santis, Camigliano, Martina; Simonetti, Gatto (1’st Paolucci), Prezioso (37’st Melchiorri); Petrella (15’pt Lombardi)(1’st Moretti), Spagnoli, Di Massimo (13’st Fantoni). (A disp. Vitali, Piergiacomi, Ruani, Pecci, Brogni, Barnabà, Mattioli, Basso). All. Colavitto.
CARRARESE (3-5-2): Breza; Palagatti (26’st Marino), D’Ambrosio, Imperiale; Grassini, Della Latta, Schiavi, Bozhanaj (30’st Palmieri), Cicconi (26’st Coccia); Energe (30’st Giannetti)(32’st Castigliani), Capello. (A disp. Gatti, Satalino, Folino, Cerretelli, Frey, Mercati). All. Dal Canto.
ARBITRO: Catanoso di Reggio Calabria.
RETI: 4’pt Petrella, 17’pt Simonetti, 21’pt Bozhanaj, 44’pt Energe, 46’st Capello, 48’st Paolucci.
NOTE: ammoniti Gatto, Simonetti, Pelagatti, Martina, Cicconi; spettatori 2400 per un incasso di 16770,91 euro.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS