Futura 96, Conte: “Toglierci il campo è come toglierci l’ossigeno”

PROMOZIONE – Le parole del capitano

Lo slittamento dei campionati ha messo quasi tutti d’accordo, anche in casa Futura 96 sembrano aver accettato la decisione presa dal Comitato Regionale. Una pausa che i rossoblù sperano di non veder protrarre ulteriormente, il che significherebbe maggiori difficoltà alla ripresa. “Purtroppo, anche se a malincuore, abbiamo dovuto accettare la decisione della Lega, perché la salute viene prima di ogni cosa – ammette il capitano Francesco Conteè ovvio che da sportivi accaniti quali siamo, toglierci le partite è come toglierci l’ossigeno, ma come detto prima, non possiamo fare altro che accettare le decisioni prese. Vedendo la situazione generale della pandemia, la nostra impressione è che sicuramente lo stop diventerà più lungo del previsto e solo chi lavorerà con continuità, voglia e determinazione, riuscirà a riprendere il passo che aveva lasciato prima della pausa natalizia. Altrimenti il rischio è di avere un calo più mentale che fisico e sicuramente questo potrebbe andare a pesare sul percorso fatto fino ad ora”.

Futura 96 che ha tenuto un buon ritmo, soprattutto nelle gare casalinghe. La compagine di Capodarco, con il pareggio ottenuto nell’ultima uscita contro la Palmense, ha messo in fila quattro risultati utili consecutivi. Una striscia importante, che le ha permesso di avvicinare sensibilmente la zona playoff. Sul mercato la Futura 96 ha operato poco o nulla, a dimostrazione che la rosa costruita in estate ha prodotto buoni frutti. “Il pareggio con la Palmense ci ha lasciato un po’ di amaro in bocca, perché essere recuperati per ben due volte e per di più a partita quasi finita, non fa mai piacere – ammette il capitano rossoblù – guardiamo il lato positivo, abbiamo comunque ottenuto il quarto risultato utile consecutivo. Sinceramente, come ho già avuto modo di sottolineare in passato, non mi meraviglia affatto la posizione in classifica della Futura. Ritengo che con tutta la rosa al completo, cosa che il mister non ha mai avuto quest’anno, ce la possiamo giocare contro chiunque. La società ha cambiato quasi niente sul mercato, i nostri rinforzi saranno i recuperi a pieno regime di tutti gli infortunati e quello di ritrovare la migliore condizione di coloro che hanno avuto problemi fisici fino ad ora”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana