Furto al cimitero, ruba borsello e poi preleva col bancomat: incastrata dalle telecamere

Bottino da oltre mille euro. I militari hanno impiegato mesi per risalire alla malvivente, una jesina di 28 anni

Un errore banale ha mandato in fumo tutto quello che sembrava un colpo ben mirato messo a segno da una malvivente. L’episodio si è verificato presso il cimitero di Cerreto d’Esi. La donna, aggirandosi nel parcheggio, si è accorta che un uomo di 67 anni aveva parcheggiato l’auto per andare a trovare un proprio caro sepolto al camposanto.  lasciando incustodito un borsello all’interno dell’abitacolo.

Ha atteso che il proprietario entrasse nel cimitero per mettere a segno il colpo utilizzando le maniere forti: rottura del finestrino e fuga immediata facendo perdere le proprie tracce con 400 euro in contanti, alcuni documenti e la carta di credito. Successivamente però, non ha fatto i conti con la tecnologia.

Desiderosa di arraffare i contati sulla carta di credito dell’uomo, la donna si è recata presso un bancomat di Matelica. Qui le telecamere di sorveglianza, in seguito alla denuncia sporta dalla vittima, hanno immortalato la ladra mentre effettuava l’operazione allo sportello.

Dopo una serie di accertamenti durati mesi, i militari sono riusciti a dare un nome e un volto a chi ha portato a termine un furto da 1.150 euro avvenuto nel mese di settembre. Si tratta di una donna di Jesi di 28 anni, già nota per precedenti specifici, ed è stata denunciata dai carabinieri della Compagnia di Fabriano per furto e indebito utilizzo di carta di credito.

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia