Furti in appartamento e falsificazioni di carte di credito, scatta a “Sorveglianza Speciale” per un 27enne

Per due anni con obbligo di soggiorno nel comune di abituale dimora/residenza

Il tribunale di Ancona ha accolto la proposta di Sorveglianza Speciale nei confronti di un 27enne pugliese, già conosciuto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e la persona. Il giovane già nel 2016 era stato denunciato per il reato di minacce.

Nel corso degli anni è stato protagonista di un’escalation di reati contro il patrimonio, come furti in abitazione nella zona della Val Musone e nel comune di Loreto, porto d’armi, illecito utilizzo e falsificazioni di carte di pagamento, in violazione anche di altre misure di prevenzione e compimento di reati predatori. Il suo comportamento ha messo in concreto pericolo la sicurezza e la tranquillità pubblica generando un grave allarme sociale, considerate l’alto numero di violazioni. Per tanto il Tribunale di Ancona, Sezione Misure di Prevenzione, ha ritenuto sussistenti gli elementi di pericolosità sociale dettagliati nella proposta di applicazione del Questore di Ancona, ritenendo ragionevole formulare un giudizio da cui emerge l’elevata probabilità che lo stesso commetta in futuro ulteriori delitti della stessa specie caratterizzati dalla natura di reati da profitto, nonché dall’idoneità a porre in pericolo la sicurezza e la tranquillità pubblica e tali da produrre grave allarme sociale. E’ stata disposta l’applicazione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, determinata in due anni con obbligo di soggiorno nel comune di abituale dimora/residenza.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS