Fumata nera per il ballottaggio: Spazzafumo e Canducci non trovano l’intesa

Antonio Spazzafumo

Il più determinato sul no all’accordo elettorale è stato Eldo Fanini

Fumata nera per il ballottaggio del 17 e 18 ottobre. Nella mattinata di giovedì 7 ottobre, presso l’ufficio di Eldo Fanini, si è svolto l’incontro tra Antonio Spazzafumo e Paolo Canducci, quest’ultimo accompagnato da Roberto Bovara. Oggetto del rendez vous: l’apparentamento per il ballottaggio. Spazzafumo e Fanini hanno detto che da parte della coalizione di Libera San Benedetto non c’è intenzione di fare apparentamenti, ma è stato chiesto un impegno a Canducci per invitare al voto il suo elettorato.

Qualora Libera San Benedetto si apparentasse, perderebbe molti consiglieri eletti, perché dovrebbero lasciare spazio agli eletti di Canducci. In ogni caso, il candidato sindaco dei Verdi è parso poco interessato alla spartizione dei posti, perché ha dato la priorità alla condivisione di alcuni punti del programma.

Nella serata di mercoledì 6 ottobre si erano infatti riunite le liste della coalizione di Canducci. Non c’è stata unanimità di vedute sull’apparentamento. I contrari all’intesa hanno abbassato gli scudi quando è emerso che l’argomento principe per l’accordo con Spazzafumo doveva essere l’unità di intenti sul programma. Ma l’incontro di giovedì mattina tra i candidati sindaco si è concluso con un nulla di fatto per il veto all’apparentamento di Spazzafumo e Fanini.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia