Fra rosari e byte

“Verso una Umanità sintetica? Domande di senso nell’era dell’intelligenza Artificiale”

Ad Ascoli Piceno lo scorso venerdì grazie alla Scuola di Formazione Socio-Politica delle Diocesi di Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto, si è svolto un importante incontro, che poggia sul progetto “Lavoriamo Insieme per il bene Comune”, un corso di formazione voluto dai vescovi Mons. Carlo Bresciani e Mons. Giampiero Palmieri, per tutti i cittadini che vogliono partecipare attivamente alle attività sociali in tutti ii settori socio-politici della vita civile, soprattutto dopo la pandemia, per dare formazione e giusti riferimenti a chi vuole imparare in particolar modo ai giovani coinvolgendo i licei del territorio e l’università di Macerata.

Questi tavoli di lavoro hanno preso il via lo scorso 22 Aprile parlando di dignità del e nel lavoro per arrivare al 5 maggio ad un tema molto attuale quello dell’intelligenza artificiale. Con la presenza di importanti relatori della materia in presenza sul palco: Padre Paolo Benanti, TOR – francescano del terzo ordine Regolare, teologo romano, docente presso la Pontificia Università Gregoriana e il Prof. Emanuele Frontoni, docente ordinario di informativa presso l’università degli Studi di Macerata, co-direttore VRAI Lab. La moderazione degli interventi al giornalista pubblicista Lindo Nepi. Le domande che ci accompagnano nel nostro processo evolutivo da sempre, hanno lasciato il posto negli ultimi dieci anni alle domande che sono rivolte soprattutto alla presenza importante dell’intelligenza artificiale che vive con noi e ci aiuta in ogni nostra azione quotidiana anche senza saperlo. Affamati di risposte, trovare professionisti all’altezza che possano decifrare anche i fenomeni e proiettare quello che sarà non è semplice, che riescano anche a coinvolgere alla comprensione, alla condivisione e alla riflessione di questi argomenti; Il cinema piceno, infatti, era colmo d’interesse manifestando partecipazione e attenzione per il padre francescano che si distingue in Vaticano fra la sua missione e la sua costante ricerca nell’algor-etica. Termine da lui coniato ed utilizzato da Papa Francesco . L’intelligenza artificiale è sempre più utilizzata in ogni sfaccettatura della nostra vita e in tutte le nostre attività: industria, sanità, agricoltura, finanza e attività creative basti pensare al cripto arte; Le implicazioni a livello sociale, dell’IA e degli algoritmi hanno risvolti etici importanti, spunti e riflessioni per trovare punti d’incontro per futuro dove tutto questo abbia un risvolto etico.

I prossimi appuntamenti:

27 maggio 2023 – Fare impresa oggi nel solco della Laudato sì.
14 ottobre 2023 – La conversione ecologica e l’ecologia integrale.
27 ottobre 2023 – Economia e politica come servizio all’uomo.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS