Foto hard con il fidanzato, ricatto dopo otto anni

Indagini in corso

Scatta delle foto hard con il suo ex e, dopo otto anni, dei ricattatori la minacciano di diffondere quelle immagini se non verranno pagati diecimila euro. Dopo aver consegnato la prima somma, però, vengono richiesti altri soldi e la donna inizia sospettare che dietro all’estorsione ci sia proprio il suo ex. Protagonisti della vicenda ancora tutta da chiarire una donna e un uomo di Porto Sant’Elpidio.

La Procura della Repubblica di Fermo ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per estorsione, ingiuria e minaccia.
Se tu e il tuo ex non pagherete diecimila euro, diffonderemo le foto pubblicamente, le faremo avere a tuo marito, ai tuoi genitori, e le appenderemo in chiesa“. E’ questo il messaggio ricevuto dalla donna su Instagram da parte di un profilo falso. La donna ontatta subito il suo ex e anche lui appare estremamente preoccupato. Lei gli propone di presentare una denuncia, ma lui dice che ha un amico avvocato e uno carabiniere che gli hanno consigliato di pagare, perché è l’unico modo per risolvere la questione. Lei riesce a racimolare duemila euro e la restante parte la mette il suo ex, che dice di sentirsi responsabile di quanto accaduto e che sarà lui stesso a consegnare la somma di denaro. La presunta consegna avverrà due giorni dopo. L’uomo infatti le dice di essere stato contattato dai ricattatori che gli hanno dato appuntamento fuori dal casello autostradale di Pescara.
Dopo il pagamento i ricattatori avrebbero cancellato le foto dal loro pc. Sembrava che la storia fosse finita ma dopo un mese i ricattatori tornano alla carica.

A quel punto decide di presentare una denuncia ai Carabinieri. Scatta immediatamente l’indagine e i controlli incrociati sui telefonini, sulle mail e le celle telefoniche. I sospetti finiscono sull’ex della donna, un uomo molto conosciuto a Porto Sant’Elpidio

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia